Home Dall'Italia Ancora un femminicidio: a Frosinone una 38enne uccisa con 15 coltellate

Ancora un femminicidio: a Frosinone una 38enne uccisa con 15 coltellate


Redazione PL

La ragazza è stata uccisa dall'ex compagno con 15 coltellate al torace ed al ventre. Lavorava come commessa in un punto vendita di “Acqua e Sapone”, ed aveva pubblicato su Facebook post contro la violenza sulle donne

Romina De Cesare, 36 anni, è stata assassinata con 15 coltellate all’addome dall’ex fidanzato, che è stato fermato a Sabaudia in stato confusionale. L’uomo, Pietro Ialongo, 38 anni, originario di Isernia, vagava seminudo lungo la spiaggia, pronunciando frasi sconnesse. Una volta fermato e portato in ospedale avrebbe dato come indirizzo di riferimento proprio quello della donna. Immediatamente è stata fatta la segnalazione ai colleghi ciociari, che sono entrati nell’abitazione della donna, che si trova nel cuore del centro storico. In casa la drammatica scoperta del corpo senza vita della 34enne, uccisa con almeno 15 coltellate al torace e al ventre.

La polizia stava già effettuando degli accertamenti su Romina De Cesare, che risultava scomparsa dal giorno precedente. L’aveva segnalato l’attuale compagno della giovane che non riusciva a trovarla. E, probabilmente, temeva per la sua sicurezza. Quando la porta è stata sfondata il corpo della 36enne era a terra, con evidenti segni di coltellate e dissanguamento.

RELAZIONE TERMINATA DA POCHI MESI

La ragazza lavorava come commessa in un punto vendita di “Acqua e Sapone”, ed era particolarmente sensibile al tema della violenza sulle donne, tanto che sul suo profilo Facebook aveva pubblicato diversi post su questo tema. In uno la si vede con il braccialetto rosa che invita ad aderire alla campagna per liberare le donna dalla violenza. Alla vigilia del 25 novembre, giornata internazionale della violenza di genere, scriveva così sul suo account Facebook: “Non solo voi donne, ma anche voi uomini… Distinguetevi da chi le donne, invece di rispettarle, le maltratta… Stop alla violenza sulle donne”. A quanto è emerso,  la relazione di Romina  con Pietro Ialongo, operaio di Frosinone, era terminata pochi mesi fa.  Ma lui non aveva mai accettato la decisione di troncare il rapporto. I due avevano vissuto insieme nella casa di lei, nel centro storico di Frosinone, ma dopo la separazione Romina viveva da sola.

CONTINUA A LEGGERE

 

 

Potrebbero interessarti