Home Politica ARS, la deputata Luisa Lantieri aderisce a Forza Italia

ARS, la deputata Luisa Lantieri aderisce a Forza Italia


Marianna La Barbera

Nata a Piazza Armerina, in provincia di Enna, la parlamentare fa salire a cinque il numero di donne tra gli azzurri

Un ritorno a casa, non una nuova esperienza. Così Luisa Lantieri definisce la propria adesione, ormai ufficiale, al gruppo parlamentare di Forza Italia all’Assemblea Regionale Siciliana. Nata nel 1965, ispettrice del lavoro, già assessore alla Funzione pubblica durante la presidenza di Rosario Crocetta, dal 2015 al 2017, era stata eletta per la prima volta a Palazzo dei Normanni nel 2012. Non con Forza Italia ma in quota Grande Sud, il movimento fondato da Gianfranco Miccichè.

“Dopo un per­cor­so nel qua­le ab­bia­mo pre­so stra­de di­ver­se – precisa la deputata – ci sia­mo ri­tro­va­ti e, in questo ri­tor­no ver­so Gian­fran­co, mi sem­bra di fare rientro a casa nel cen­tro -de­stra con de­gli ami­ci con i qua­li ho sem­pre te­nu­to rap­por­ti di ami­ci­zia e vi­ci­nan­za”. “Po­tre­mo ades­so tor­na­re a fare po­li­ti­ca se­ria sul ter­ri­to­rio -assicura – e io avrò una fa­mi­glia al­lar­ga­ta con la pro­spet­ti­va di la­vo­ra­re bene”.

IN FORZA ITALIA CRESCE LA PRESENZA FEMMINILE

Un ingresso particolarmente significativo, che fa di Forza Italia il gruppo più forte numericamente all’ARS, la cui valenza, però, si colloca ben oltre la crescita numerica.

Con l’onorevole Luisa Lantieri, infatti, non solo sale a cinque il numero di donne all’interno del gruppo parlamentare forzista, ma si completa anche il quadro della rappresentanza territoriale. La deputata, infatti, è stata eletta nella provincia ennese che, ad oggi, era l’unica priva, all’interno del gruppo parlamentare, di una propria espressione. Dopo il Movimento Cinque Stelle, inoltre, Forza Italia è il partito dell’Assemblea Regionale che annovera al proprio interno la componente femminile più consistente.

Oltre a Bernardette Grasso, iscritta al gruppo dal 2017, le ultime adesioni hanno riguardato solo donne: prima di Luisa Lantieri, Margherita La Rocca Ruvolo, Marianna Caronia e Daniela Ternullo.

LA SODDISFAZIONE DI GIANFRANCO MICCICHÈ

“Ora sia­mo in quattordici – sottolinea Gianfranco Miccichè, coor­di­na­to­re re­gio­na­le del partito e presidente dell’ARS – e non per­ché tredici portasse por­tas­se sfor­tu­na”. “Sono fe­li­ce del ri­tor­no di Lui­sa Lan­tie­ri che, in ve­ri­tà, non è mai sta­ta in For­za Ita­lia – chiarisce – ma in Gran­de Sud, mo­vi­men­to po­li­ti­co da me fon­da­to anni fa”. “Aspet­ta­vo da tem­po que­sto mo­men­to – aggiunge – e mi pia­ce sot­to­li­nea­re che il no­stro grup­po par­la­men­ta­re conta cinque donne”. “Per quan­to mi ri­guar­da, non pos­so che es­se­re sod­di­sfat­to – conclude – è la con­clu­sio­ne di una lun­ga at­te­sa”.

In effetti, la notizia dell’adesione dell’onorevole Lantieri a Forza Italia circolava già da mesi, precisamente già dal novembre dello scorso anno.

In quel periodo, la deputata di Piazza Armerina aveva già lasciato il Partito Democratico – ben prima della nascita della legislatura in corso – e proveniva dal centro; ultimamente era approdata a Ora Sicilia, gruppo nato a supporto di Nello Musumeci e dissoltosi dopo il passaggio di Daniela Ternullo in Forza Italia.

LE DICHIARAZIONI DI TOMMASO CALDERONE

“Continuiamo a essere il cuore pulsante del partito: in Sicilia confermiamo la nostra inarrestabile forza”: lo ha affermato il capogruppo degli azzurri all’ARS Tommaso Calderone, dando il benvenuto alla collega.

“Abbiamo rappresentanti in tutti i principali territori isolani – afferma- a garanzia di una presenza capillare e operativa”.

Potrebbero interessarti