Home Economia e lavoro Avviso 22, pagamenti in sospeso: le motivazioni dell’Assessorato al Lavoro

Avviso 22, pagamenti in sospeso: le motivazioni dell’Assessorato al Lavoro


Elian Lo Pipero

Giorno 18 maggio l'Assessorato al Lavoro ha pubblicato una circolare dove chiariva il motivo dei pagamenti bloccati

avviso 22 regione

Sono 518 i tirocinanti del progetto “Avviso 22” in attesa dei pagamenti da parte dell’Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana. Un mese fa era stata pubblicata la lista con i nominativi che in breve tempo avrebbero ricevuto i propri soldi, ma dopo diverse settimane ancora nessun trasferimento nel conto corrente degli stagisti.

Giorno 18 maggio l’Assessorato al Lavoro ha pubblicato una circolare dove specificava che per poter procedere con i pagamenti bisognava completare i controlli del Centro per l’Impiego sulle pratiche dei tirocinanti. Un tema già affrontato in passato e che sembrava risolto considerata anche la pubblicazione di una lista di pagamenti qualche settimana fa.

Nonostante le proteste in piazza e le lunghe battaglie, per i numerosi tirocinanti dell’Avviso 22 ancora non c’è una via d’uscita. “A mio parere non possono fare delle circolari retro attive. Come si evince da legge un’amministrazione pubblica prima di avviare i tirocini deve controllare la documentazione per ogni tirocinante che partecipi ad un percorso formativo. Adesso sarebbe una clamorosa situazione paradossale per i tirocinanti. Ci chiediamo a chi spettava vigilare agli enti promotori, ai Centri per l’Impiego, oppure all’Assessorato al Lavoro? Credo che la regione Siciliana si voglia aggrappare a dei cavilli non del tutto spettante ai tirocinanti”. Queste le parole di Oreste Lauria, portavoce degli stagisti di “Avviso 22”.

Potrebbero interessarti