Home SportVolley B2 donne: ritorna Us Volley Palermo, il punto della situazione

B2 donne: ritorna Us Volley Palermo, il punto della situazione


Marco Lombardo

A distanza di undici anni, la Us Volley Palermo rivede la Quarta Serie nazionale. In panchina ci sarà Renato Ciappa. Il presidente Modica: "Puntiamo ad un campionato tranquillo"

gs volley us volley palermo

Tre squadre per la pallavolo palermitana nel campionato di B2 femminile. Aumenta dunque la batteria di società del capoluogo in ambito nazionale non considerando nel novero il Volley Terrasini, neopromosso e alla sua prima esperienza in B1. Insieme al Caffè Trinca Palermo, torna in Quarta Serie la realtà biancorossa dell’US Volley Palermo mentre si appresta all’esordio in categoria la Volley Palermo guidata in panchina da Linda Troiano.

Us Volley Palermo, Modica: “Pensiamo alla salvezza”

La squadra biancorossa ha acquisito a metà luglio il titolo dalla Teams Volley Catania. Per la società del patron Roberto Modica la B2 è una categoria familiare: era il maggio del 2010 quando a Trapani l’allora Grande Migliore Palermo festeggiava in trasferta addirittura la promozione in Terza Serie a cui però non ci fu un seguito per le solite questioni economiche.

Quest’anno sembrano esserci i presupposti per riaffrontare il palcoscenico nazionale. “Pensiamo ad un campionato tranquillo, mirato essenzialmente alla salvezza“, afferma Modica. “Proprio in quest’ottica partiremo essenzialmente dal gruppo che ha ben figurato in serie C, inserendo anche qualche atleta interessante del nostro vivaio che curiamo in sinergia con il Gs Volley Palermo e puntellando l’organico, ove ce ne fosse bisogno“.

Us Volley e Gs Volley, (quasi) stesso nome per un unico scopo

Le denominazioni sono ben simili, quasi identiche e confondibili, se non fosse per una semplice questione di forma sociale. Us Volley Palermo e Gs Volley Palermo sono tra le società longeve di Palermo. I dirigenti si conoscono da decenni e da cinque anni lavorano praticamente in sinergia. Una collaborazione maturata dopo la condivisione degli spazi della piscina comunale di viale del Fante (al cui interno c’è un campo di pallavolo, ndr).

Il monte ore a disposizione per gli allenamenti diventa sempre più modesto, è risaputo l’annoso problema degli impianti pubblici a Palermo in termini di disponibilità“. A parlare è Renato Ciappa, allenatore e direttore generale del Gs Volley Palermo. “Così tempo fa ci siamo trovati a spartire i turni con la società di Roberto (Modica, ndr) nella stessa struttura. Un bel giorno ci siamo seduti a tavolino e siamo giunti alla conclusione che era più conveniente lavorare ad una progettualità comune, piuttosto che ad una competizione che nel tempo si sarebbe rivelata sterile. Ed eccoci gemellati“, spiega Ciappa.

Oltre al campo interno alla piscina comunale, i dirigenti biancorossi hanno trovato la concessione del parquet dell’istituto comprensivo di Cruillas, dove saranno disputate le gare casalinghe.

us volley palermo

La squadra di B2: le conferme e gli arrivi

Anche per questi motivi Renato Ciappa sarà il nuovo allenatore della prima squadra della Us Volley Palermo. Subentra a Fabio Siciliano che nell’ultimo torneo di serie C centrò la seconda posizione del girone A. Sarà affiancato da Letizia Martorana in qualità di assistente allenatrice.

Rimettermi in gioco in B2? Sarà una bella sensazione“, spiega Ciappa che ha già allenato in categoria a Cefalù. “Sono due realtà e due situazioni differenti: all’epoca il gruppo di Kefa era composto da atlete sostanzialmente esperte. Oggi i miei stimoli provengono da queste ragazze che ho visto crescere atleticamente insieme a Valentina (Vitrano, la moglie, ndr). I sacrifici vengono ricompensati dai progressi maturati negli anni, questa è l’ispirazione che ha riacceso in me l’entusiasmo“. E sulle squadre da affrontare: “E’ un campionato praticamente a ranghi regionali ma i ritmi sono diversi ed agonisticamente più competitivi“, spiega l’allenatore che rimane fiducioso sull’intelaiatura del team. “Sarà un gruppo che può giocarsela e raggiungere la salvezza“.

Chi rimane – Si parte dalla schiacciatrice Debora Intravaia, punto di riferimento da diverse stagioni della compagine biancorossa e capitano della squadra. Confermato il libero Stefania Macchiarella, che insieme al suo storico tecnico Ciappa ritorna a calcare i parquet di B2, dopo l’esperienza di Kefa Cefalù. In rosa anche la banda 18enne Marta Palumbo e la centrale classe 2004 Eleonora Pampillonia, rientrata in società dopo un anno di stop. Rimangono anche l’attaccante Maria Alessandretto e l’alzatrice Adriana Valvo, mentre ancora in definizione la situazione per Costanza Longo, che potrebbe prendersi un anno sabbatico per motivi di studio.

Gli arrivi – Il primo nome è quello della banda Anna La Parola, già “allieva” di Ciappa ed in prestito dal Mondello, mentre la cabina di regia sarà affidata a Roberta Volo, palleggiatrice proveniente da Trabia. E’ proprio un attivo

Il blocco proveniente dal vivaio

“Promozione in prima squadra” per cinque giovanissime: la schiacciatrice Mattia Corrao e la “figlia d’arte” Marta Solidea Ciappa, quest’ultima aggregata al gruppo nel doppio ruolo di secondo libero e di attaccante. Non potevano mancare i centimetri di rilievo sotto rete delle promettenti centrali: Vittoria Russo Alesi (188 centimetri di altezza) e Cetty Garofalo (185 cm, società d’origine Pallavolo 2000), classe 2006; nonché di Marta Perricone (185 cm), classe 2005.

gs us volley palermo

Il settore giovanile, non solo Gs Volley: l’intesa con Pallavolo 2000

Valentina Vitrano, dirigente del Gs Volley Palermo, è l’allenatrice di un settore giovanile che gradualmente porta risultati interessanti relativamente alla crescita dei talenti del domani. Russo Alesi, ad esempio, è sotto la lente d’ingrandimento federale in ambito nazionale. Il suo obiettivo è quello di garantire un ricambio generazionale costante alla prima squadra.

E, parlando di giovani, la Us Volley Palermo ha trovato un’importante intesa con la Pallavolo 2000 di Giovanni e Paola Renda. La centrale Garofalo appunto è cresciuta sportivamente grazie ai loro consigli. Un rapporto che ha portato Giovanni Renda a diventare il coordinatore del settore giovanile del triumvirato.

Tutto è pronto, serve solo (ri)partire. L’inizio delle attività sportive è fissato per l’inizio della prossima settimana.

Potrebbero interessarti