Home Economia e lavoro Bonus occupazionale Sicilia, tirocinanti Avviso 22 chiedono ricollocamento

Bonus occupazionale Sicilia, tirocinanti Avviso 22 chiedono ricollocamento


Elian Lo Pipero

Alla prossima Assemblea Regionale si farà richiesta di poter usufrurire del bonus occupazionale di 5 milioni di euro fermo da qualche anno

bonus occupazionale

I tirocinanti del progetto “Avviso 22” vogliono chiedere alla Regione Siciliana di poter usufruire del bonus occupazionale del bando stipulato nel 2018, pari a 5 milioni di euro. Le aziende non hanno potuto usufruire di questo sussidio perché il tasso di assunzione era basso; ogni impresa che assumeva uno stagista riceveva 14 mila euro.

Nella giornata di sabato 1 maggio, il portavoce di “Avviso 22” Oreste Lauria insieme a Nuccio Di Paola, membro della Commissione di Bilancio e Roberta Schillaci, membro della Commissione lavoro all’Ars si sono confrontati con gli altri tirocinanti in una video conference per presentare ufficiale richiesta alla Regione Siciliana.

Alla prossima Assemblea regionale si discuterà della possibilità di ricollocare i tirocinanti nel mondo del lavoro grazie al bonus occupazionale. Due le opzioni che saranno proposte: la prima essere assunti come impiegati regionali precari con contatto determinato. La seconda, invece, tramite i centri per l’impiego di fare presente alle aziende già iscritte che con una nuova collocazione degli stagisti dell’Avviso 22 potrebbero usufruire dei 14 mila euro previsti dallo stesso bando.

Per molti tirocinanti che hanno partecipato al progetto “Avviso 22” nel 2018 (circa 6 mila persone) potrebbe essere un ottima opportunità in ambito occupazione in Sicilia. Considerando anche il periodo che si sta vivendo causa pandemia che ha messo in ginocchio diverse categorie lavorative.

Potrebbero interessarti