Home Lifestyle Can Yaman arriva a Palermo per le riprese di una fiction: ecco quando

Can Yaman arriva a Palermo per le riprese di una fiction: ecco quando


Francesca Catalano

L’attore turco e Francesca Chillemi resteranno a Palermo per circa un mese

Domenica 3 ottobre, Francesca Chillemi e Can Yaman insieme alla troupe partiranno alla volta di Palermo. L’attore turco e l’ex Miss Italia siciliana saranno i protagonisti di “Viola come il mare”, una nuova fiction prodotta da Lux Vide di Matilde e Luca Bernabei in collaborazione con Rti. I due tornano a recitare insieme dopo aver conquistato occhi e cuore degli spettatori nell’ultima puntata di un’altra fiction, “Che Dio ci aiuti”.

L’ANNUNCIO SUI SOCIAL

Ad annunciare il loro arrivo nel capoluogo siciliano, dovuto all’inizio delle riprese, è stato lo stesso Can tramite un post sul proprio profilo Instagram.

Penso di essermi ambientato abbastanza bene nelle riprese di Viola Come il Mare. Con tutto il team and con il cast sto andando d’accordissimo, abbiamo un bel rapporto sul set. Sono sicuro che insieme faremo sì che venga fuori un ottimo lavoro. Tra l’altro, ci divertiamo tantissimo e si ride parecchio. Mi trovo benissimo con la Chillemi e mi sta aiutando un sacco in questo percorso. Il nostro regista Francesco Vicario è molto soddisfatto del risultato e di come vengono girate le scene. Domenica si parte per Palermo per un mese. Anche se mi mancherà molto la mia casa a Roma, non vedo l’ora di scoprire le bellezze di Palermo e assaggiare le peculiarità della cucina siciliana. Sono emozionato per il tempo che passerò là e per la gente che potrò conoscere”.

LA FICTION

Viola come il mare” è la nuova attesa fiction, adattamento televisivo del romanzo “Conosci l’estate?”, le cui riprese sono iniziate nel mese di settembre e che vede due protagonisti molto amati dal pubblico: Francesca Chillemi e Can Yaman. La fiction Mediaset, Viola come il mare, si ispira al romanzo di Simona Tanzini, la cui protagonista è Viola una giornalista inviata per lavoro a Palermo, affetta da una malattia degenerativa rara. Viola, infatti, soffre di un disturbo della percezione che, però, non la ostacolerà nel seguire le tracce dell’omicidio di una ragazza siciliana di soli 20 anni, il cui assassino non ha ancora un nome. 

Potrebbero interessarti