Home Politica Candidatura a Sindaco, Franco Miceli: “Per amministrare Palermo serve discontinuità con il passato”

Candidatura a Sindaco, Franco Miceli: “Per amministrare Palermo serve discontinuità con il passato”


Redazione PL

Partecipazione dei cittadini, tram e rifiuti tra i temi trattati dal candidato sindaco di Palermo per il centrosinistra Franco Miceli. Ecco i programmi nel dettaglio

miceli

Per amministrare Palermo serve partecipazione, in discontinuità su come è stata governata in questi ultimi anni la città”. Così il candidato Sindaco del capoluogo siciliano per il centrosinistra, Franco Miceli, presente a Villa Filippina per la presentazione della campagna elettorale di Democratica Palermo.

“Non è possibile affrontare i temi per Palermo in maniera centralizzata – ha proseguito Miceli – Bisogna innescare un governo nuovo che deve servire a farla diventare attrattiva non solo per i turisti ma anche per investitori. Ma per prima cosa essa deve essere attrattiva per i propri cittadini. Le città europee sono in competizione tra loro per attrarre. Da tutto ciò al momento Palermo è fuori. L’Europa ci dice che dobbiamo pensare ad una transizione ecologica, partendo da bellezza, anche come fattore etico e non solo estetico, poi sostenibilità e inclusione sociale.

MICELI SUL TRAM: “RIVEDREMO IL PROGETTO E APRIREMO UN DIBATTITO CON I CITTADINI”

“Non conosco bene il progetto del tram che passa da via libertà – afferma il candidato sindaco Franco Miceli -. Ma il tram, rispetto ad altri vettori del trasporto pubblico, ha un pregio, ovvero che genera una serie di processi rigenerativi della città. Perché si interviene sui parcheggi e sulle aree a verde. Non si tratta solo della linea, è un progetto molto più complesso. Mi riprometto di rivedere questo progetto e di aprire un dibattito nella città, ma con i dati concreti, di fatto. 

Il tram di via Notarbartolo secondo me è stato un errore – prosegue Miceli -. Hanno deciso per una linea più veloce, con tempi più lunghi di frenata. Quindi hanno dovuto mettere le protezioni, e il risultato è stato una specie di metropolitana di superficie. Diversamente il tram di via libertà mi pare abbia altre caratteristiche. Inviteremo tutti, chi è favore e chi è contro, a ragionare sul merito piuttosto che su pregiudiziali. 

SUI RIFIUTI: “ISTITUIREMO UN PRINCIPIO PREMIALE, CON BENEFICI SULLA TARI”

“Abbiamo già un programma sui rifiutiha affermato inoltre il candidato Sindaco Franco Miceli – che si basa su tre questioni fondamentali: dare vita al polo tecnologico-energetico a Bellolampo, perché i rifiuti sono un problema ma possono diventare una ricchezza, quindi produrre energia; sostituire il sistema dell’attuale differenziata semplificandolo, con umido, organico, differenziabile e residuo; fare 25 centri di raccolta in alcuni quartieri, continuando con la differenziata porta a porta, ma consentendo al cittadino di consegnare direttamente al centro di quartiere i propri rifiuti; istituire un principio premiale, contrariamente al precedente principio sanzionatorio: in questo senso ogni cittadino avrà una sua tesserina, e ad ogni consegna potrà avere un beneficio di riduzione della Tari.  

Potrebbero interessarti