Home Eventi, tv e spettacolo Palermo, a Villa Filippina la seconda edizione de “Le Ali della Nobiltà”

Palermo, a Villa Filippina la seconda edizione de “Le Ali della Nobiltà”


Marianna La Barbera

Sabato 21 e domenica 22 maggio protagonisti l'artigianato, il vintage, i balli in costume e i cortei storici

Le Ali della Nobiltà” torna a Palermo.
La fortunata mostra collettiva di pittura, scultura e artigianato giunge alla seconda edizione e si sposta negli spazi del Parco di Villa Filippina, in piazza San Francesco di Paola 18.
Una rassegna ispirata al gusto e all’eleganza della nobiltà siciliana nel periodo ottocentesco.
Atmosfere e suggestioni retrò che rivivranno grazie allo sfarzo degli abiti d’epoca e dei balli che animeranno l’evento, una preziosa occasione per valorizzare il talento di artisti e artigiani locali.
In esposizione, infatti, ci saranno creazioni pittoriche e opere artigianali di gioielleria e legno, tessitura e abbigliamento.
Anche il vintage sarà protagonista tra gli stand allestiti a Villa Filippina e non mancheranno i laboratori creativi per i più piccoli.
E i momenti dedicati alla degustazione dei prodotti tipici del territorio.

CINZIA MACALUSO E MAURI LUCCHESE 

“Le Ali della Nobiltà” nasce da una brillante intuizione di Cinzia Macaluso, presidente dell’associazione di promozione sociale “CreArt Eventi“.
Una realtà no profit impegnata nella promozione dell’artigianato attraverso l’unicità delle creazioni e della cultura della manualità.
L’associazione ha al proprio attivo da anni mostre, fiere artistiche, pittoriche e culturali, allestimenti e attività di carattere ludico e laboratoriale.
“Un evento originale – spiega Cinzia Macaluso a proposito di “Le Ali della Nobiltà” – per ripercorrere un momento storico caratterizzato da fatti e misfatti”.
“In un periodo complesso come quello in atto – aggiunge – ci prepariamo alla ripartenza valorizzando e il talento e le peculiarità dei tanti artisti e e artigiani locali che hanno resistito alla pandemia”.
Per loro, finalmente, una boccata d’ossigeno nel cuore di Palermo, in uno spazio – Villa Filippina, appunto – che da anni ormai rappresenta un polo culturale e aggregativo per la città.
L’organizzazione della manifestazione vede la preziosa sinergia con lo storico e critico d’arte Mauri Lucchese, nel ruolo di curatore.
Profondo conoscitore della Palermo del passato, curioso indagatore di aneddoti e vicende che raccontano l’anima dei luoghi, fine pittore e scrittore, direttore artistico di innumerevoli mostre di pregio, Mauri Lucchese riveste ancora una volta un ruolo fondamentale nella promozione degli artisti.
“I talenti creativi che espongono nella storica Villa Filippina – spiega il Maestro – si cimenteranno nel far rivivere un tempo ormai lontano”.
Un mondo di rara eleganza, fatto di moda e arte.
“Pur rimanendo – precisa – ancorati a quel patrimonio di ricordi che sono parte della cultura e della storia collettive”.

GLI ORARI DELLA MOSTRA

La mostra si terrà nei giorni sabato e domenica 21 e 22 maggio.
Nel corso della prima giornata, i visitatori potranno accedere agli spazi espostivi dalle 9:00 alle 20:00.
Alle 17:00, inoltre, sono in programma sfilate e balli con abiti d’epoca della compagnia “Bella Époque“.
Nella seconda giornata, sarà possibile visitare l’esposizione dalle 10:00 alle 20:00.
Alle 17:00, sono previsti un corteo storico e balli celtici a cura dell’associazione “T.E.M.A”.
L’ingresso è libero.
L’iniziativa si svolgerà durante l’ultimo week end del “Camden Market” a Villa Filippina, prima dell’avvio della stagione estiva.
Gli eventi si terranno nel rispetto delle norme anti Covid 19 vigenti.
Per informazioni, è possibile contattare il numero 339. 1150759.

Potrebbero interessarti