Home Cultura “Catalogare in Piazza”: cura dei beni culturali per creare appartenenza

“Catalogare in Piazza”: cura dei beni culturali per creare appartenenza


Redazione

Promosso dall'Istituto professionale per i servizi alberghieri e ristorazione "Pietro Piazza " di Palermo, è un progetto di ampio respiro culturale che metterà in campo azioni didattiche volte ad acquisire competenze nel campo della catalogazione dei beni storico- culturali della II Circoscrizione.

A scuola di catalogazione dei beni culturali da conoscere per tramandare”, il leit motiv di “Catalogare in… Piazza”, che prenderà il via lunedi’ 25 ottobre. Promosso dall’Istituto professionale per i servizi alberghieri e ristorazione “Pietro Piazza ” di Palermo, è un progetto di ampio respiro culturale. Un progetto che metterà in campo azioni didattiche volte ad acquisire competenze nel campo della catalogazione dei beni storico- culturali della II Circoscrizione. E’ rivolto a studenti e docenti. Dalle preziose testimonianze di archeologia industriale al Ponte dell’Ammiraglio alla visita al Castello e parco di Maredolce. Passando per la visita alla Chiesa dei Lebbrosi, dalla settecentesca Villa Giulia alla foce del fiume Oreto, solo per citarne alcuni. Il progetto che si concluderà a giugno 2022, si svilupperà grazie al contributo formativo di alcune associazioni. L’associazione “Castello e parco di Maredolce”, l’associazione “Faro Convention-Citizens of Europes”, “Associazione Guide Turistiche Abilitate di Palermo”, ‘Associazione RETAKE Palermo”.

L’importanza di una comunità educante radicata nel territorio


L’idea di una compartecipazione di soggetti pubblici e del sociale al progetto educativo – spiega Vito Pecoraro, dirigente scolastico– deriva dalla volontà di promuovere e rafforzare l’alleanza educativa. Così come quella civile e sociale tra la Scuola e le comunità educanti territoriali. Il nostro collegio dei docenti riconosce che una comunità educante per essere tale deve essere radicata in un territorio. Luogo dove poter fondare quegli elementi di appartenenza identitaria e spirito di comunità. Ciò legandoli all’apprendimento formalizzato, a quello informale e non formale ed alla cura dei beni comuni

Le finalità del progetto

Dalle visite guidate a diverse attività di laboratori per la produzione testi, di elaborati grafici, fotografici e artistici e di quant’altro si riterrà utile produrre a corredo delle schede catalografiche a laboratori per la realizzazione di prodotti multimediali volti a promuovere l’educazione alla cittadinanza digitale, il progetto “Catalogare in …Piazza” è rivolto agli studenti delle classi del Biennio iniziale (contrasto alla dispersione scolastica) e delle classi terze e quarte del Settore di Accoglienza turistica. Tra gli obiettivi del progetto, far acquisire ai partecipanti, attraverso anche una dovuta formazione dei docenti, la piena operatività e competenza nel settore della catalogazione dei beni architettonici catalogati.

Potrebbero interessarti