Home Cronaca di Palermo Chiude la pizzeria Di Giovanni, il titolare: “Mi viene da piangere, ma era giusto terminare”

Chiude la pizzeria Di Giovanni, il titolare: “Mi viene da piangere, ma era giusto terminare”


Elian Lo Pipero

Un commosso Totò Di Giovanni parla della decisione di chiudere lo storico locale di famiglia a Palermo

Quando entriamo con le nostre telecamere all’interno della storica pizzeria dei Fratelli Di Giovanni, Totò e le sue figlie stanno raccogliendo gli effetti personali dal locale di via Leonardo Da Vinci. È difficile da accettare, ma un’altra pagina di storia di imprenditoria palermitana, durata ben 61 anni, chiude i battenti. Dal 1961 ha soddisfatto l’appetito di tanti palermitani ma adesso non riesce più a proseguire. Il covid e la linea del tram, che passa a poco più di un metro dalla principale porta di ingresso del locale, lì dove fino a qualche anno fa Totó e i suoi fratelli mettevano i tavolini, hanno dato il colpo di grazia.

“Alle 21-21-30 in zona non c’era più nessuno, le entrate erano poche e i costi aumentavano” – spiega Totó Di Giovanni nella commovente intervista video rilasciata a Palermo Live.

Tanta tristezza, ma anche consapevolezza di essere arrivato al traguardo. Gli occhi di Totò si bagnano per la commozione mentre ripercorre la storia dell’attività di famiglia, iniziata quando lui aveva appena 14 anni: “Il ricordo più bello che mi porterò sempre è l’onestà del lavoro che abbiamo svolto nel servire i clienti per come meritavano. Adesso mi viene solo da piangere e basta”.

Tanti i clienti che in questi giorni si sono recati al locale di via Leonardo da Vinci per salutare e ringraziare il signor Di Giovanni per questi anni, fatti di buona cucina ma anche di amore, gentilezza e professionalità.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti