Home Cultura e società “Tempi di…versi”, il nuovo libro dell’autrice siciliana Cinzia Pitingaro

“Tempi di…versi”, il nuovo libro dell’autrice siciliana Cinzia Pitingaro


Marianna La Barbera

Pubblicata da Texmat Edizioni, l'opera della poetessa castelbuonese è molto più che una silloge di versi e filastrocche

Cinzia Pitingaro è una delle poetesse più sensibili e ricche di genuino talento del panorama letterario contemporaneo.
L’ autrice di Castelbuono, in provincia di Palermo, è molto attiva anche sul versante dell’organizzazione di eventi e iniziative mirati alla diffusione della cultura poetica a livello territoriale.
Il suo personale percorso creativo e artistico, che vanta anche numerosi premi e riconoscimenti, si arricchisce di un nuovo libro.
Tempi di…versi” , questo il titolo dell’opera pubblicata nella collana Marel di Texmat Edizioni, non è soltanto una raccolta di poesie e filastrocche.

L'opera è pubblicata nella collana Marel della casa editrice Texmat
L’opera di Cinzia Pitingaro è pubblicata da Edizioni Texmat

Il libro contiene infatti proposte di esercizi e disegni da colorare.
E include numerosi spunti analitici che rappresentano un’ interessante occasione per approfondire i temi trattati.

FILASTROCCHE E MESSAGGI IN FORMA LUDICA

Realtà, fiaba e fantasia si mescolano in “Tempi di…versi”: un trinomio efficace per stimolare l’immaginazione e l’attenzione dei più piccoli.
Un mondo, quello dei bambini, che Cinzia Pitingaro conosce bene e al quale si approccia con delicatezza, trasmettendo con altrettanta fermezza gli alti valori etici che attraversano tutta la sua poesia.
Non a caso, tra i Premi ricevuti dall’autrice, figura “Speciale Infanzia 2020” , concorso internazionale di rime e narrativa.
Una delle peculiarità qualificanti del libro è racchiusa nella possibilità di realizzare alcune attività in autonomia da parte del singolo studente, senza il supporto degli adulti.
In altri casi, anche in piccoli gruppi di laboratorio in classe.

CINZIA PITINGARO INCONTRA I LETTORI

La presentazione on line del nuovo libro dell’autrice si terrà il prossimo 17 maggio a partire dalle 17:00 fino alle 19:00.
Ad organizzare l’evento sulla piattaforma Google Meet, è il Circolo di Lettura Rugantino delle Biblioteche di Roma.
L’ iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Il Maggio dei Libri”, campagna nazionale che invita a diffondere i testi e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali.
L’obiettivo è intercettare anche i soggetti che solitamente non leggono, incuriosendoli e stimolandoli nel modo adeguato.

La presentazione si inserisce nell'ambito della campagna nazionale "Il Maggio dei Libri"
La presentazione si inserisce nell’ambito della campagna nazionale “Il Maggio dei Libri”

L’incontro, che si terrà alla presenza dell’autrice, sarà coordinato da Livia De Pietro, critica letteraria esperta in didattica della poesia, che ha curato anche la prefazione dell’opera.

HAIKU E POESIA DIALETTALE

La semplicità è il tratto che connota al meglio l’universo letterario di Cinzia Pitingaro.
Eppure, a muovere le sue opere, è un sentimento fortemente poliedrico che la porta a cimentarsi, con la stessa freschezza e curiosità, in generi apparentemente disconnessi tra loro.
La forza espressiva dell’autrice si manifesta al meglio attraverso la sinteticità, una caratteristica rintracciabile soprattutto in un genere poetico di origine giapponese denominato haiku.
Cinzia Pitingaro vi si è avvicinata da qualche anno, studiandolo e realizzando componimenti in versi.
I lettori sono stati conquistati dalla capacità, propria del genere, di cristallizzare l’attimo.
Un eterno presente che trova nella natura e nei suoi elementi uno degli argomenti privilegiati.
Nel 2019, ha pubblicato “L’ odore delle rose”, pubblicato da Accademia Barbanera.
Tra le pubblicazioni in attivo, anche il libro dal titolo “ ‘U respiru du Paisi” (Il respiro del paese) edito da “Le Madonie” nel 2016.
Un omaggio a Castelbuono, alle tradizioni e alle proprie radici attraverso la poesia dialettale.
Nello stesso anno, con i versi “Cori di matri”, inoltre, è giunta terza al Premio nazionale di Letteratura e Poesia “Vincenzo Licata” della città di Sciacca.

Potrebbero interessarti