Home Catania Live Elena Del Pozzo, macchie di sangue su un vestito della madre: resta nel mistero l’arma del delitto

Elena Del Pozzo, macchie di sangue su un vestito della madre: resta nel mistero l’arma del delitto


Redazione PL

Eseguita la perquisizione nella casa di Mascalucia, nel Catanese, dove la piccola Elena Del Pozzo abitava insieme alla mamma

elena

Eseguita, su disposizione della Procura di Catania, la perquisizione domiciliare della casa in cui Elena Del Pozzo abitava insieme alla mamma, Martina Patti, a Mascalucia, nel Catanese.

Nel corso del controllo è stato rinvenuto e sequestrato un vestito della 23enne con alcune macchie. Toccherà ora ai Carabinieri del Ris di Messina chiarire se queste siano di sangue e a chi appartenga. Si verificherà anche da quanto tempo le macchie siano sul vestito, così da capire se possa costituire un elemento utile da inserire nella dinamica del delitto.

Il ritrovamento non colloca l’omicidio nell’abitazione. Potrebbe infatti coincidere con quanto detto dalla donna, che ha riferito di essere tornata a casa a cambiarsi d’abito e lavarsi. Il tutto di rientro dal campo abbandonato dove ha poi condotto i Carabinieri per ritrovare il cadavere di Elena.

In casa gli agenti hanno anche trovato la parte del budino che Martina Patti aveva preparato per la figlia. La piccola non avrebbe finito di mangiarlo, secondo la ricostruzione, per andare con la madre a vedere quel posto che non aveva mai visto e dove Martina le aveva raccontato di giocare da bambina.

OMICIDIO ELENA DEL POZZO: NON SI TROVA ANCORA L’ARMA DEL DELITTO

Secondo la testimonianza della madre, dunque, l’uccisione di Elena sarebbe avvenuta lì. Poi avrebbe messo il corpo in buste di plastica, coprendolo con cenere e terra. La donna ha dichiarato anche di non ricordare con esattezza la dinamica dell’accaduto. L’autopsia ha rivelato così alcuni particolari, come le numerose coltellate inferte alla piccola. Sarebbero più di undici e poco meno di una ventina. Una quella letale, che ha reciso i vasi dell’arteria succlavia.

Nel mistero ancora l’arma del delitto, non reperita nonostante le ricerche dei Carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche (Sis) e del comando provinciale di Catania e del Ris di Messina. I militari hanno battuto a fondo la campagna dove è stato trovato il cadavere di Elena e la sua abitazione.

CONTINUA A LEGGERE

 

Elena Del Pozzo, la madre resta in carcere: il 22 giugno i funerali della piccola

 

 

Potrebbero interessarti