Home Cronaca Eleonora Abbagnato e l’età d’oro del Palermo: “Mio marito era contento lì”

Eleonora Abbagnato e l’età d’oro del Palermo: “Mio marito era contento lì”


Francesca Catalano

Balzaretti è stato forse il terzino sinistro più forte che, insieme a Fabio Grosso, abbia vestito la maglia rosanero. Il racconto a "Verissimo"

palermo

Eleonora Abbagnato Federico Balzaretti, ospiti a Verissimo, hanno parlato della loro storia e dell’amore per i loro quattro figlie. Una storia d’amore lunga e profonda, nata a Palermo e proseguita a distanza, tra la Francia e l’Italia, quella che stanno vivendo Eleonora Abbagnato Federico Balzaretti. La storia ha sempre avuto basi solide: “La prima cosa che mi ha detto è stata: ho due figli” dice l’Abbagnato. L’ex calciatore è, infatti, anche padre di Lucrezia e Ginevra, nate da una precedente relazione, mentre con Eleonora ha avuto Julia, che ha 8 anni, e Gabriel, di 5.

«La nostra forza è l’amore che abbiamo costruito in questi 12 anni». Così Eleonora Abbagnato a Verissimo continua a descrivere la relazione con il marito. “Il tempo passa in fretta, ma tra noi è sempre come la prima volta. Abbiamo vissuto in lontananza, ma restando vicini. Il nostro segreto, secondo me, è aver vissuto lontani ma sempre vicini e sempre pronti a rivederci come se fosse la prima volta. Scappavo da Parigi, anche solo per un giorno, per andare a Palermo dove giocava Federico. Palermo è anche la città dove sono nata e dove ho ancora tutti i miei familiari. La mia Palermo che ormai purtroppo non frequentiamo più. Una volta Federico è scappato a Parigi per salutarmi prima della prima convocazione in Nazionale”.

QUANDO BALZARETTI GIOCAVA A PALERMO…

“Quando giocava a Palermo, Federico era contento perché era abbastanza coccolato. Poi erano tutti fan del terzino del Palermo. Tra l’altro all’epoca era un grande Palermo. Mio papà era nel calcio, quindi da piccola la domenica ero incavolata nera perché dovevamo andare allo stadio. Papà è stato presidente del Palermo per tanti anni, mio zio era presidente del Catania. Il calcio mi piaceva ma io pensavo solo a ballare. Però mi toccava vedere le partite la domenica. Quindi era un po’ destino che sposassi Federico. Lui è un papà meraviglioso, abbiamo quattro figli. Dico sempre che l’immagine che danno i figli è quella dei genitori”.

Palermo
Il matrimonio a Palermo

Balzaretti è stato forse il terzino sinistro più forte che, insieme a Fabio Grosso, abbia vestito la maglia rosanero. Dopo di lui, su quella fascia, nessuno è più riuscito a fare innamorare i tifosi del Palermo. E’ arrivato a gennaio 2008 dalla Fiorentina. Il Palermo era passato dalla serie B alla A nel 2003/04 e aveva disputato tre ottime stagioni, finendo sesta e due volte quinta con Barzagli, Zaccardo, Grosso, Luca Toni. Quando è arrivato lui, nel campionato 2007/08 la squadra si era classificata undicesima.

BALZARETTI TRE GOL E 23 ASSIST IN 159 PARTITE

Balzaretti ha avuto un ottimo periodo nella squadra del Renzo Barbera. Ha fatto tre gol e 23 assist in 159 partite. Non male per essere un terzino sinistro. I suoi ricordi del suo periodo nella “banda del Renzo Barbera” (2008-12) sono imbattibili. I quattro anni al Palermo, dal 2008 al 2012, furono infatti quelli in cui Federico Balzaretti raggiunse la Nazionale maggiore, con cui diventò vice-campione d’Europa ad Euro 2012, giocando anche nella finale che però perdemmo per 4-0 contro la Spagna.

Potrebbero interessarti