Home Cronaca di Palermo False fatture per due anni, sequestro di oltre 1 milione di euro a società di trasporti palermitana

False fatture per due anni, sequestro di oltre 1 milione di euro a società di trasporti palermitana


Redazione PL

finanzieri hanno denunciato due titolari di una società operante nel settore dei trasporti per fatture false

La Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 1 milione di euro a una società di Carini operante nel settore dei trasporti, la Randazzo srl. Negli anni 2015 e 2016 avrebbe utilizzato fatture false per oltre 5 milioni di euro. I due titolari Giovanni Randazzo, 83 anni e Salvatore Randazzo di 50 anni sono indagati per reati tributari e emissioni di fatture false.

Nell’ambito dell’ispezione fiscale, in particolare, sono stati approfonditi i rapporti intercorsi con una cooperativa alla quale erano stati esternalizzati, in regime di mono-committenza, i servizi di ritiro, trasporto e consegna pacchi per conto terzi. In particolare, con la citata cooperativa sarebbero stati stipulati contratti di appalto simulati per giustificare le prestazioni fornite da lavoratori che di fatto erano veri e propri dipendenti della società di trasporti. Infatti la gestione “effettiva” del personale, della logistica e dei mezzi tecnici era tutta demandata all’impresa di trasporti.

Abbattere il reddito imponibile e detrazione Iva

La finalità dell’ipotizzato meccanismo fraudolento era quella di abbattere illecitamente il reddito imponibile della società di trasporti, attraverso la contabilizzazione da parte di quest’ultima di costi fittizi e l’indebita detrazione dell’IVA. Il tutto per poi concentrare sulla cooperativa tutti gli obblighi contributivi, previdenziali assistenziali gravanti sul datore di lavoro.

I Finanzieri hanno denunciato i due amministratori pro-tempore per il reato di dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. In totale sequestrato 1.035.954 del patrimonio finanziario.

Indagati i responsabili della cooperativa

Indagati anche i responsabili della cooperativa Giuseppe Cacciatore, 47 anni di Ficarazzi, Luigi Mezzatesta, 47 anni di Bagheria e Francesco Guerrera, 43 anni. 

CLICCA QUI PER IL VIDEO

Potrebbero interessarti