Home Salute e benessere Green Pass, quando utilizzarlo e come ottenerlo: ecco tutte le linee guida

Green Pass, quando utilizzarlo e come ottenerlo: ecco tutte le linee guida


Redazione

Ecco tutte le info sul Green Pass, la certificazione in formato digitale e stampabile emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute

Green pass

Il Green Pass è entrato pian piano a far parte delle nostre vite. Tra chi ne critica l’imposizione obbligatoria per accedere ad eventi e ristoranti e chi, invece, ne caldeggia l’adozione, la Certificazione verde è ormai il tema caldo al centro degli odierni dibattiti. Ma quali sono le sue caratteristiche? Come fare per ottenerla? Procediamo con ordine per conoscere tutte le informazioni più utili in merito.

Green Pass, cos’è la certificazione verde

Il Green Pass è la certificazione in formato digitale e stampabile emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute. Essa contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità.

Il Green Pass certifica la vaccinazione avvenuta, la negatività comprovata da un tampone oppure la guarigione da Covid-19. In Italia è attualmente necessario per prendere parte a feste e cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori in “zona rossa” o “zona arancione”.

Dal 6 agosto, inoltre, il Green Pass sarà necessario per accedere a ristoranti al chiuso e alle competizioni sportive, ai musei e ai luoghi della cultura, a piscine, palestre e centri benessere. Richiesto anche per fiere, sagre, convegni e congressi, parchi tematici e di divertimento, sale da gioco e concorsi pubblici.

Dal 1 luglio, infine, è valido come EU digital COVID certificate; rende pertanto più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen.

Come ottenerlo

Ogni utente che rispecchi le caratteristiche suddette (vaccinazione, tampone negativo o guarigione dal virus) può ottenere il Green Pass in modo autonomo da diversi canali. Ad esempio, attraverso il sito istituzionale, l’App Immuni e l’App IO e presto anche tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico.

Dopo la vaccinazione, il test negativo o la guarigione da Covid-19, infatti la Certificazione viene emessa automaticamente in formato digitale dalla piattaforma nazionale. Quando sarà disponibile, si riceverà un messaggio via sms o via email con un codice di autenticazione (AUTHCODE) da usare sui canali che lo richiedono. Allegate anche delle brevi istruzioni per recuperare la certificazione.

Il sito istituzionale

Per acquisire il Green Pass tramite il sito, basta autenticarsi con le proprie credenziali SPID o CIE. Se non si è in possesso di identità digitale, è possibile usare la Tessera Sanitaria o la Carta d’identità (in mancanza del precedente documento).

Bisognerà poi inserire l’authcode ricevuto via e-mail o SMS. Chi non è iscritto al Servizio Sanitario Nazionale ma si è vaccinato in Italia può adoperare il codice fiscale o l’identificativo assegnato da Sistema TS per accedere alla vaccinazione, nonché la data dell’ultima somministrazione.

App Immuni

Pera acquisire il Green Pass tramite l’App Immuni bisogna entrare nella sezione “EU digital COVID certificate”.

Sarà necessario dunque inserire le ultime otto cifre del numero identificativo della Tessera Sanitaria, la data di scadenza della stessa e il codice autorizzativo. La Certificazione è mostrata a video e il QR code salvato nel dispositivo mobile in modo da poter essere visualizzato anche in modalità offline.

App Io

Per ottenere il Green Pass si può adoperare anche l’App IO e ricevere un messaggio ogni volta che la Piattaforma nazionale rilascerà il proprio certificato. Aperto tale messaggio, l’applicazione mostrerà il QR Code e i dati del certificato, che potranno così essere esibiti direttamente da IO.

Si può anche salvare il certificato con il suo QR Code sul proprio smartphone, in modo da poterlo mostrare anche quando si è offline. In questo caso, dunque, non si devono inserire dati o codici, basta aver fatto almeno una volta l’accesso in App con SPID o CIE.

Authcode smarrito

Qualora non si fossero ricevuti il messaggio o la mail necessari alla richiesta del Green Pass oppure si fossero smarriti, l’authcode potrà essere recuperato. Basterà inserire il codice fiscale, le ultime otto cifre della tessera sanitaria e la data dell’evento che ha generato la Certificazione verde. Una volta ottenuto il codice, si potrà scaricare il Green Pass dal sito o da Immuni.

Tramite medici e farmacie

Il Green Pass può essere ottenuto anche grazie al medico o al farmacista. Necessario esibire il proprio codice fiscale e i dati della Tessera Sanitaria. La Certificazione sarà così consegnata in formato cartaceo o digitale.

Il QR Code

Una volta ottenuto il Green Pass, in caso di controllo basterà esibire il QR Code direttamente da smartphone o tablet oppure in versione cartacea.

Per verificare l’autenticità gli operatori autorizzati useranno l’app VerificaC19. In presenza di certificato valido, al verificatore appariranno un semaforo verde e i dati anagrafici del verificato. Potrebbe essere richiesto di esibire un documento di identità in corso di validità.

Potrebbero interessarti