Home Dall'Italia In vigore il nuovo Dpcm: Pasqua all’insegna delle restrizioni

In vigore il nuovo Dpcm: Pasqua all’insegna delle restrizioni


Redazione PL

Il primo Dpcm del Governo Draghi sarà in vigore fino al 6 aprile

restrizioni

Da oggi, sabato 6 marzo, è entrato in vigore il nuovo nonché primo Dpcm del Governo Draghi. Sarà valido fino al 6 aprile con le feste pasquali incluse. Per l’Italia, di fatto, sarà la seconda Pasqua consecutiva che si passerà tra divieti e restrizioni.

Sarà vietato visitare un parente o un amico in abitazione privata diversa dalla propria in zona rossa; pranzare al ristorante in zona arancione e rossa, in quest’ultima rimarranno chiusi parrucchieri e centri estetici. Rimane in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino: ci si potrà spostare solo per motivi di lavoro o salute; in zona bianca, invece, potrà essere posticipato attraverso ordinanza regionale. Al momento l’unica regione “Covid free” è la Sardegna.

Fino al 27 marzo ci sarà il divieto di spostamento tra regioni, ma probabilmente ci sarà una proroga almeno fino a dopo la Pasqua. Chi rientra dall’estero deve effettuare un tampone antigenico o molecolare nelle 72 ore precedenti all’ingresso nel territorio nazionale. Rimangono chiusi teatri e cinema che potranno riaprire in zona gialla dal 27 marzo.

Chiusura che continuerà almeno fino a Pasqua per palestre, piscine e sale giochi. In fascia gialla e arancione “è consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili”. Tutto nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività “salvo che sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti”.

SCUOLE

Lezioni sospese nelle regioni in zona rossa e in tutti quei territori dove si ha un’incidenza di casi di 250 su 100 mila abitanti. Nelle altre fasce di colore (arancione e gialla) lezioni in presenza al 50-75%.

Non viene escluso un maggior inasprimento delle restrizioni visto che le Rt nazionale è in preoccupante risalita, oltre l’1.

LA NUOVA DIVISIONE PER FASCE

Da lunedì 8 marzo in Italia ci sarà una nuova divisione a colori delle regioni.

GIALLA: Calabria,  Lazio, Liguria, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta,

ARANCIONE: Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Umbria, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Marche

ARANCIONE SCURO: Lombardia e Piemonte

ROSSA: Basilicata, Molise, Campania

BIANCA: Sardegna

Potrebbero interessarti