Home Cronaca di Palermo Ippoterapia alla Favorita, confermato stop attività per 31 bambini autistici: presto un nuovo bando

Ippoterapia alla Favorita, confermato stop attività per 31 bambini autistici: presto un nuovo bando


Redazione PL

In seguito a problematiche emerse alla struttura l'associazione "Cavallo Amico" dovrà interrompere le attività di ippoterapia per bambini autistici. Il Comune promette, una volta risolte le cose, di effettuare un nuovo bando

ippoterapia

Fumata nera, al momento, sul possibile ritorno alle attività di ippoterapia per i 31 bambini autistici seguiti dall’associazione “Cavallo Amico”. Lo scorso 15 aprile era giunta, come un fulmine a ciel sereno, la notizia della revoca da parte del Comune di Palermo del permesso di autorizzazione all’utilizzo del centro equestre della Favorita.

Successivamente la presidente dell’associazione, Isabella Alioto, era riuscita ad ottenere, dopo una serie di peripezie, un incontro con l’assessore al verde Sergio Marino. Presente al confronto, tenutosi nella giornata di ieri, anche una delegazione di genitori, nonché la responsabile del Verde Urbano, Dott.ssa Paola Di Trapani. Quest’ultima a gennaio aveva firmato il rinnovo dell’autorizzazione a esercitare le attività di ippoterapia per tutto il 2022. Pochi giorni fa, invece, aveva apposto la sigla sulla revoca della stessa.

Sono emerse delle problematiche legate alla struttura – afferma a Palermo Live Isabella Alioto -.  Per cui l’Assessore ha promesso che, una volta risolte, verrà fatto un bando di gara, a cui noi parteciperemo, per dare l’opportunità anche alle altre associazioni eventualmente di utilizzare questi spazi. Fondamentalmente risposte certe non ce ne hanno date.

Abbiamo visto apertura al dialogo da parte dell’Assessore e della Dirigente – prosegue la Presidente di “Cavallo Amico” -. Hanno esposto la loro volontà di volere procedere al più presto a questo bando di gara, cercando di mettere la struttura in sicurezza. Il tutto al fine di eliminare le problematiche emerse”.

Ippoterapia e autismo, Comune revoca licenza prima della scadenza: “Un danno enorme per i bambini”

Potrebbero interessarti