Home SportCalcio Italia femminile bella e sfortunata: solo un pari contro l’Islanda, si complica il percorso qualificazione

Italia femminile bella e sfortunata: solo un pari contro l’Islanda, si complica il percorso qualificazione


Giuseppe D'Agostino

Le azzurre, passate subito in svantaggio, hanno poi dominato per quasi novanta minuti senza però trovare il meritato successo. Adesso occorrerà battere il Belgio e sperare in un "cadeau" dalla Francia

italia

Un punto e tanti rimpianti. Un’Italia femminile bella e sfortunata pareggia 1-1 contro l’Islanda nella seconda gara del girone eliminatorio di Women Euro 2022, e resta comunque ancora in corsa per la qualificazione ai quarti di finale. Una partita in cui le ragazze di Bertolini hanno avuto la sfortuna di passare subito in svantaggio e hanno poi dominato per quasi novanta minuti senza però trovare il meritato successo. Una squadra comunque rinfrancata e ritrovata dopo la severa sconfitta nella prima gara di questo Europeo, e che ha reagito alla pressione e alla delusione che aveva addosso prima di questa sfida.

ITALIA-ISLANDA, LA CRONACA DEL MATCH

Milena Bertolini conferma in avvio la formazione del secondo tempo contro la Francia, con un 4-4-2 più prudente della gara d’esordio. Ma il calcio sa essere crudele e quindi pronti-via ed è subito gol. Le islandesi sfruttano una delle loro armi migliori, le rimesse laterali, per trovare in area Vilhjalmsdottir, che raccoglie una corta respinta di Gama e mette in porta in modo imparabile per Giuliani.

Da qui in poi inizia una gara a senso unico, con l’Italia totalmente votata all’attacco e l’Islanda a difendersi ordinatamente con tutte le giocatrici dietro la linea della palla. All’inizio della ripresa la Bertolini comprende che non c’è più nulla da perdere, torna sui propri passi e inserisce Bonansea e Girelli, tornando al 4-3-3 e incrementando la spinta offensiva. Il dominio delle azzurre diventa ancora più evidente e alla fine saranno ventidue a nove i tiri totali per l’Italia, che però paga la scarsa lucidità sottoporta e la maggiore fisicità delle avversarie.

Al 62’ il meritato gol del pareggio, con Bergamaschi che arriva a rimorchio in area su un cross basso di Bonansea e mette in rete. Le azzurre sfiorano il gol della vittoria tra il 73’ e il 74’, con un palo clamoroso della stessa Bonansea e un tiro di Simonetti (un gigante a centrocampo insieme a Rosucci) che sfiora il palo alla destra del portiere islandese.

Ora l’ultima giornata, lunedì sera alle 21, con le azzurre obbligate a battere il Belgio e, purtroppo, anche a sperare nei regali della Francia, che dovrà battere (come pronostico vorrebbe) le islandesi.

IL TABELLINO

Academy Stadium – Manchester (ING)

ITALIA-ISLANDA 1-1 (0-1)

ITALIA (4-4-2): Giuliani 6; Di Guglielmo 6, Gama 6 (58’ Bartoli 6,5), Linari 6,5, Boattin 6,5; Bergamaschi 7, Simonetti 7,5, Rosucci 7, Caruso 5,5 (46’ Bonansea 7); Piemonte 5,5 (52’ Girelli 5,5), Giacinti 5,5 (85’ Sabatino sv). All. Bertolini 6

ISLANDA (4-3-3): Sigursdottir 7; Vidarsdottir 6, Viggosdottir 6,5, Arnardottir 6,5, Gisladottir 6; Jonsdottir G. 5,5 (57’ Johannsdottir 6), Brynjarsdottir 6,5, Gunnarsdottir 6 (77’ Gudmunsdottir sv); Jonsdottir S.J. 6,5, Thorvalsdottir 5,5(57’ Albertsdottir 6), Vilhjalmsdottir 7. All. Halldorsson 6

ARBITRO: Lehtovaara (FIN) 6

RETI: 3’ Vilhjalmsdottir (IS), 62’ Bergamaschi (IT)

ANGOLI: Italia 6 – Islanda 1

AMMONIZIONI: Bergamaschi (IT)

Potrebbero interessarti