Home Eventi e spettacolo Kalsa, quartiere palermitano dai mille volti: un itinerario per scoprirli

Kalsa, quartiere palermitano dai mille volti: un itinerario per scoprirli


Marianna La Barbera

L'antico rione arabo protagonista del nuovo evento a cura di In Itinere, in programma il 25 settembre

La Kalsa, un quartiere antico dalle tante sfaccettature.
Vale la pena di scoprirle o riscoprirle, attraverso un itinerario narrato adatto a tutti, alle famiglie con i bambini e non soltanto.
L’iniziativa, dal titolo “Scopriamo la Kalsa: family friendly tour“, porta la firma di In Itinere e si terrà sabato 25 settembre a Palermo alle 17:30.

IL FASCINO DELL’ ANTICO QUARTIERE ARABO

Punto focale della vita palermitana dei tempi passati, la Kalsa fu il luogo scelto da nobili e commercianti a partire dal Cinquecento.
Il quartiere riserva ai visitatori storie senza tempo, che raccontano la storia della città sin dalla splendente Al-Halisah.

Un itinerario dedicato all'antico quartiere arabo, luogo prediletto da nobili e commercianti a partire dal Cinquecento
Un itinerario dedicato all’antico quartiere arabo, luogo prediletto da nobili e commercianti a partire dal Cinquecento

Percorrendo i vicoli e le strade, i partecipanti apprenderanno aneddoti e tradizioni legati al rione arabo.
Tra le storie narrate, quella di una bellissima fanciulla e del suo innamorato, che ispirò una novella del celeberrimo “Decameron” di Giovanni Boccaccio.
Accanto alle suggestioni letterarie, quelle sensoriali e gastronomiche.
Il percorso, infatti, racconterà la tradizione dei manicaretti a cura delle monache di clausura: le loro pietanze spandevano un profumo inebriante tra le vie del quartiere.
Senza dimenticare, a conclusione, la gustosa tappa in friggitoria, con la descrizione delle origini del delizioso cibo da strada palermitano, apprezzato anche oltreoceano.
Per i più piccoli, anche un laboratorio.

TRA STORIA E FATTI AVVOLTI NEL MISTERO

L’itinerario proseguirà con il racconto di fatti storici avvenuti durante le insurrezioni antiborboniche nel diciannovesimo secolo.
Un filo conduttore collega idealmente una misteriosa e prestigiosa compagnia di notabili alle anime dei condannati a morte dalla Santa Inquisizione.
Ecco allora sopraggiungere storie di streghe e avvelenatrici, donne “benefattrici” che regalavano un futuro migliore a chi ne avesse bisogno.
Il percorso si snoderà dunque lungo vie un tempo molto popolose: della densità demografica del passato, con tutto il corredo di voci e presenze che animavano le strade, rimane ormai soltanto il ricordo.
Ma i luoghi – un tempo battuti contemporaneamente dalle ruote delle carrozze e da quelle dei carretti da lavoro – mantengono inalterato il loro fascino indiscusso, tra antiche testimonianze di chiese e palazzi nobiliari.

I DETTAGLI DELL’ ITINERARIO

Il percorso avrà una durata complessiva di due ore.
I partecipanti potranno parcheggiare in prossimità del Foro Italico o in piazza Marina.
L’itinerario guidato ha un costo di dieci euro per gli adulti e di soli cinque euro per i bambini.
La cifra include la guida turistica abilitata, l’audio guida amplificata e la degustazione araba della tradizione siciliana.
La prenotazione è obbligatoria, fino a raggiungimento numero consentito.
Possibile affettuarla tramite whatsapp al numero 3936655232 oppure inviando una mail a [email protected]
L’ evento si terrà nel rispetto delle normative vigenti relative al contenimento del contagio da Covid-19.

Potrebbero interessarti