Home Economia e lavoro Linee tram a Palermo: dallo Stato pronti nuovi fondi

Linee tram a Palermo: dallo Stato pronti nuovi fondi


Redazione PL

Raggiunta intesa nel corso della Conferenza Stato-Regioni

Gelarda

Lo Stato stanzierà nuovi fondi al Comune di Palermo per la realizzazione di altre linee tram in città. Stamane si è tenuta la Conferenza tra Stato-Regioni, nel corso della quale è arrivato il via liberà per un contributo di quasi 500 milioni di euro da parte del Governo per il progetto del tramvia nel capoluogo.

“Nel corso della conferenza Stato-Regioni abbiamo dato il nostro via libera all’intesa sul contributo da 487 milioni di euro da parte dello Stato, per le nuove linee della tramvia di Palermo. Pur avendo sempre manifestato delle perplessità ben motivate sul progetto, non abbiamo fermato l’accordo. Il nostro intento è quello di convocare un tavolo tecnico in Regione per pianificare e progettare al meglio quest’opera così importante. Procederemo in tal senso non appena sarà disponibile il decreto di finanziamento dell’opera. Risultano già stanziati 287 milioni mentre gli altri 200 vanno ancora iscritti a bilancio dello Stato. Vogliamo un’infrastruttura che abbia su Palermo il minore impatto possibile dal punto di vista urbanistico, ma al contempo rilanci la mobilità sostenibile in città”.

Queste le parole del vicepresidente della Regione Gaetano Armao e l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone. A ottobre la Regione Sicilia aveva stanziato 1,7 milioni di euro per la rete tramviaria di Palermo. L’obiettivo con i tram è rendere il trasporto pubblico in città efficiente e innovativo.

LE ZONE DOVE SORGERA’ IL TRAM

Con questo nuovo progetto il tram arriverà in altre zone della città: a Mondello, Zen, Sferracavallo, Bonagia, Ospedale Civico, Policlinico. In più attraverserà il Foro Italico, collegando la Stazione centrale con la stazione Giachery.

L’assessore Giusto Catania si è detto felice di questi nuovi fondi che potranno permettere alla città di Palermo di migliorare la viabilità urbana. “Tra qualche mese pubblicheremo il bando di gara per le altre linee, quelle già finanziate col Patto per Palermo: dalla Stazione Centrale a Viale Francia; il prolungamento di Viale Regione Siciliana attraverso via Ernesto Basile e il collegamento tra le stazioni Notarbartolo e Giachery.
Dal 2027 avremo un sistema di trasporto pubblico che contribuirà a cambiare la mobilità urbana, a rendere migliore la qualità della vita e a limitare le emissioni inquinanti nell’aria. Queste opere daranno lavoro a migliaia di tecnici, professionisti e operai palermitani”.

Potrebbero interessarti