Home Dall'Italia Lite in strada: assessore della Lega spara ed uccide un marocchino

Lite in strada: assessore della Lega spara ed uccide un marocchino


Redazione

L'uomo è indagato per eccesso colposo in legittima difesa

LEGA

Tragedia in piazza Meardi nella città oltrepadana. Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), ha sparare il colpo di pistola che ieri sera ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Inizialmente le condizioni dell’uomo non sembravano preoccupanti, poi si sono aggravate sino al decesso. L’assessore della Lega, si trova ora agli arresti domiciliari, ed è indagato per eccesso colposo in legittima difesa.

L’ACCADUTO

Secondo una prima ricostruzione, ieri intorno alle 22.30, l’ex poliziotto con regolare porto d’armi, ha chiamato in Commissariato per far arrivare una pattuglia in piazza Meardi. Il tutto perché l’uomo di origine nordafricana stava infastidendo i clienti di un bar. Quest’ultimo lo avrebbe sentito mentre faceva la telefonata, gli si sarebbe avvicinato e lo avrebbe spintonato. A quel punto ne sarebbe nata una colluttazione durante la quale sarebbe stato esploso il colpo letale, che lo ha colpito vicino al cuore. Adriatici sostiene di aver esploso il colpo “per sbaglio” mentre cadeva dopo la spinta.     

CHI E’ MASSIMO ADRIATICI?

L’avvocato è assessore alla sicurezza nella giunta di centrodestra guidata dal sindaco Paola Garlaschelli. Originario di Voghera, è assessore alla Sicurezza del Comune oltrepadano da ottobre del 2020. Eletto nelle file della Lega, è titolare di uno studio di avvocatura molto noto, ed è salito all’onore delle cronache locali per iniziative contro la cosiddetta ‘malamovida’ come l’abuso di sostanze alcoliche nelle ore serali.

Potrebbero interessarti