Home Dall'Italia Lockdown per non vaccinati: in un sondaggio il 70% degli italiani dice “sì”

Lockdown per non vaccinati: in un sondaggio il 70% degli italiani dice “sì”


Pippo Maniscalco

Domani i presidenti si riuniranno per convincere Palazzo Chigi a lasciare a casa chi rifiuta la vaccinazione. Anche a Matteo Renzi piacerebbe che in lockdown vada chi non ha fatto il vaccino

Nei primi di novembre la Emg-Different ha condotto un sondaggio, dal quale è risultato che il 70% degli italiani «è favorevole al lockdown per i non vaccinati». Dallo stesso sondaggio risulta che il 66% è favorevole alla terza dose. Insomma, pare ci sia una tendenza verso il modello austriaco: bar, ristoranti, teatri e stadi vietati per chi rifiuta il vaccino. Tenendo conto dei risultati di questo sondaggio, diffusi ieri dall’Adnkronos, balza all’occhio la tendenza della popolazione: la maggior parte degli italiani guarda con favore a nuove misure che possano contenere il contagio da Covid- 19, in vista del periodo natalizio.

PER ORA NON SONO PREVISTE MISURE DRASTICHE

Ma, almeno per ora, nonostante il sondaggio, pare non siano previste misure drastiche in vista del Natale. “Fonti di governo” che preferiscono restare anonime, hanno confermano all’agenzia LaPresse, che al momento è esclusa la linea di limitare le libertà per chi ancora non si è immunizzato. «Non ci sono le premesse numeriche» ─ dicono ─ per fare come l’Austria che ha imposto il lock down ai non vaccinati». Perché un confronto fra le due nazioni non si può fare. Lì, in Austria, ci sono poco meno di 10 milioni di abitanti. E si registrano 12mila casi di Covid al giorno. «È come se da noi ci fossero 72 mila nuovi contagi nelle 24 ore», fanno notare.

«I VACCINATI DEVONO AVERE MAGGIORE LIBERTÀ RISPETTO AI NON VACCINATI»

Eppure le richieste non mancano. Diversi presidenti di Regione temono che tornino a correre i numeri “brutti”. Nonostante occorra prendere atto che, di fatto, la pressione sull’area medica e sulle terapie intensive in Italia attualmente non desta preoccupazione. È un po’ più alta in Veneto, Friuli Venezia Giulia e Bolzano. Ma non sta schizzando verso l’alto. Il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga ha comunque messo le mani avanti, ed ha anticipato che «domani si discuterà di eventuali misure restrittive. Se un territorio dovesse cambiare di colore, i vaccinati devono avere maggiore libertà rispetto ai non vaccinati». Anche Matteo Renzi, in un suo intervento ha dichiarato: «Mi piacerebbe che l’Italia adottasse lo stesso modello dell’Austria. In lockdown vada chi non ha fatto il vaccino».

Potrebbero interessarti