Home Salute e benessere Maria Eleonora Hospital a supporto dei futuri medici dell’Università

Maria Eleonora Hospital a supporto dei futuri medici dell’Università


Redazione

Il Maria Eleonora Hospital di Palermo collaborerà nella formazione di giovani medici, principalmente cardiochirurghi

Hospital

Maria Eleonora Hospital di Palermo, Ospedale di Alta Specialità accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale che fa parte di GVM Care & Research ha ufficializzato la collaborazione con l’Università di Palermo per l’attività congiunta di didattica e ricerca ed entra nel board della più importante Società di Cardiochirurgica statunitense, grazie alla nomina del Prof. Khalil Fattouch. La struttura, inoltre, in questo mese festeggia i 30 anni dall’inaugurazione.

L’impegno dell’Ospedale nella formazione di giovani medici era iniziato già due anni fa con il finanziamento di due borse di studio per la Scuola di Specializzazione in Cardiologia e in Anestesia e Rianimazione e con l’inserimento nella rete formativa della Scuola di Specializzazione in Cardiologia dell’ateneo palermitano.

MARIA ELEONORA HOSPITAL, PROF. FATTOUCH: “FORMARE FUTURI MEDICI E’ UNA VOCAZIONE”

Oggi trova ulteriore conferma con la nomina del prof. Khalil Fattouch, responsabile del Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare a Maria Eleonora Hospital, a professore associato di Cardiochirurgia all’Università di Palermo.

“Formare giovani chirurghi è una vocazione, un dovere sociale e culturale verso gli altri. Ispirare i giovani studenti e trasferire loro le competenze acquisite nel corso degli anni è una grande responsabilità ma nel contempo anche un privilegio perché il contatto quotidiano con menti fresche e brillanti arricchisce, è uno stimolo a un costante aggiornamento e ad approcciare il lavoro con una visione sempre nuova”. Questo quanto dichiarato dal prof. Fattouch.

Questa collaborazione si aggiunge ad un altro importante riconoscimento, recentemente raggiunto da Maria Eleonora Hospital: il prof. Fattouch è stato, infatti, eletto nel board del Cardiac Scholarship Commitee, per la promozione e la realizzazione di programmi formativi e di fellowship della Società Americana di Cardiochirurgia (AATS – American Association for Thoracic Surgery), unico italiano ad aver raggiunto questo obiettivo. La società Americana, una delle più antiche e prestigiose a livello mondiale, è da sempre in prima linea nel supportare e guidare attivamente sia la ricerca che l’istruzione e si pone l’obiettivo di dar vita a una leadership al fine di raggiungere un futuro dinamico, innovativo e di continua eccellenza per la chirurgia cardiotoracica. L’AATS, tramite la sua fondazione, finanzia la formazione e l’aggiornamento dei chirurghi di tutto il mondo.

Potrebbero interessarti