Home Dall'Italia Mistero sul mega yacht da 700 milioni di Marina di Carrara: è di Putin?

Mistero sul mega yacht da 700 milioni di Marina di Carrara: è di Putin?


Pippo Maniscalco

Di chi è il super-yacht da 140 metri ancorato nel porto di Marina di Carrara? Ha due ponti per elicotteri, impianti satellitari, piscina, palestra e infissi dorati

A Marina di Carrara è ormeggiato un mega yacht lungo 140 metri, del valore stimato in 700 milioni di dollari. Si chiama Scheherazade. Il New York Times, pubblicando la notizia, si è chiesto se fosse di proprietà russa o addirittura del presidente Vladimir Putin, visto che finora nessun probabile proprietario è stato identificato pubblicamente.

Certo è, ha scritto il quotidiano statunitense, che il mega yacht è «al vaglio della polizia italiana». Il suo capitano, il britannico Guy Bennett-Pearce, ha riferito che gli inquirenti sono saliti a bordo venerdì scorso e ne hanno esaminato la documentazione. E secondo una fonte che ha voluto mantenere l’anonimato la Guardia di Finanza avrebbe aperto un’inchiesta sul caso.

IL CAPITANO SMENTISCE CHE SIA DI PUTIN

In un colloquio telefonico con il New York Times, Bennett-Pearce si è limitato a smentire che lo Scheherazade sia di Putin o che il leader russo vi abbia mai messo piede. Il capitano non ha escluso che il proprietario sia russo, ma ha sostenuto che non figura in alcuna lista di persone colpite dalle sanzioni occidentali. Bennett-Pearce si è rifiutato di dire altro sull’identità dell’armatore, citando un «accordo di non divulgazione a tenuta stagna». Il mistero sull’armatore della nave è sorto perché, anche per il mondo iper-riservato del superyacht, c’è un insolito grado di segretezza che circonda questa nave.

RISERVATEZZA E SEGRETO

Per questa nave, non solo c’è un accordo di riservatezza firmato da armatore e membri dell’equipaggio, come del resto avviene per molti superyacht, ma esiste anche una copertura che ne nasconde la targhetta. E quando è arrivata per la prima volta al porto, gli operai hanno eretto un’alta barriera metallica sul molo per oscurare in parte lo yacht al popolo. A Marina di Carrara dicono di non aver mai visto nulla di simile per altre barche. E aggiungono: «Lo chiamano tutti lo yacht di Putin, ma nessuno sa di chi sia. È una voce che gira da mesi». Qui la frase “Lo yacht di Putin” è diventata l’abbreviazione della nave misteriosa e ultra-lussuosa. Lo yacht, stimato dal sito web SuperYachtFan per un costo di circa 700 milioni di dollari, ha due ponti per elicotteri ed è tempestato di cupole satellitari. All’interno c’è una piscina con una copertura a scomparsa che si trasforma in una pista da ballo. Poi c’è la palestra completamente attrezzata e gli infissi dorati nei bagni.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti