Home Cronaca di Palermo Allo Sperone il primo murale di #IOVORREI: insieme a Cesare Cremonini si guarda verso il futuro

Allo Sperone il primo murale di #IOVORREI: insieme a Cesare Cremonini si guarda verso il futuro


Redazione PL

Il progetto vede la collaborazione dello street artist Giulio Rosk, autore del murale che raffigura Giovanni Falcone e Paolo Borsellino alla Cala di Palermo. Cremonini: "Portare un messaggio concreto di speranza ai ragazzi e alle ragazze del futuro"

street art

Ha fatto la sua comparsa agli inizi di febbraio il volto di una bambina che scruta i passanti tra i palazzi dello Sperone. Palermo Live aveva chiesto lumi sull’iniziativa a Antonella Di Bartolo, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo statale “Sperone/Pertini”, che da tempo lavora per la valorizzazione del quartiere palermitano.

“Fa parte di un’iniziativa che verrà resa nota prossimamente – ci aveva spiegato -. Ho seguito i lavori ogni giorno ed è stato terminato ieri. Posso solo dire che il quartiere Sperone ora è più bello grazie a chi sa vederne le potenzialità“.

Ora a svelare l’identità di quella bambina è niente meno che il cantante Cesare Cremonini. Attraverso il suo profilo Instagram, l’amato artista italiano spiega infatti che il murale dello Sperone fa parte di un più ampio progetto. Si chiama #IOVORREI e vede la collaborazione dello street artist Giulio Rosk, autore del murale che raffigura Giovanni Falcone e Paolo Borsellino alla Cala di Palermo.

Sperone prima tappa di #IOVORREI

“Questa è davvero la cosa importante, la più importante. “La ragazza del futuro” non è solo un album di canzoni ma molto di più, un progetto artistico rivolto in particolare ai giovani del nostro Paese. Un artista oggi ha la possibilità di superare le barriere del disco con la musica, attraverso la sinergia e la collaborazione con altri artisti e nuovi linguaggi per portare un messaggio concreto di speranza ai ragazzi e alle ragazze del futuro“. Così scrive Cremonini, accennando alla prima tappa: il quartiere Sperone di Palermo, per l’appunto.

“In collaborazione con @giuliorosk, street artist siciliano e oggi amico e compagno di viaggio, con l’importantissimo sostegno degli insegnanti, dei presidi delle scuole, delle famiglie e soprattutto insieme ai ragazzi e alle ragazze, occhi e speranze delle province e delle periferie d’Italia, abbiamo dipinto i volti del futuro sulle tele dei palazzi dei quartieri di alcune città, con il fine di creare OPERE PERMANENTI e di valore per tutta la collettività“.

Un progetto che non si ferma ai soli murales, come spiega Cremonini. “Sono nati laboratori didattici✍️, artistici 🖼, di condivisione 🤗 con i ragazzi delle scuole, con la speranza di creare, come già accaduto in progetti simili in tutta Europa, nuovi punti di interesse, turismo, riqualificazione urbana e del territorio. 🏠 🌳 🏠 Ma l’arte, come fondamentale simbolo e guida verso il futuro, non è tutto. ✔️ L’intervento di Area X del gruppo Intesa Sanpaolo, che ringrazio, finanzierà progetti di supporto, protezione e riqualificazione delle scuole in collaborazione con istituti, i cittadini, i ragazzi”.

Il progetto è approdato non solo a Palermo ma anche a Ostia Lido (Roma). Nei prossimi giorni, vedrà la luce a Firenze e Napoli.

CONTINUA A LEGGERE

https://palermolive.it/nuovo-murale-sperone-quartiere-palermo/

Potrebbero interessarti