Home Sport La Nazionale chiama, Palermo risponde: stasera in 32.000 a spingere gli azzurri in finale playoff

La Nazionale chiama, Palermo risponde: stasera in 32.000 a spingere gli azzurri in finale playoff


Michele Cusumano

Il pubblico delle grandi occasioni sosterrà gli azzurri al "Renzo Barbera" , nell'unico obiettivo di raggiungere la finale playoff per approdare ai Mondiali di Qatar 2022.

tv

Questa sera al “Renzo Barbera” di Palermo, in occasione di Italia-Macedonia del Nord, ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, come non si vedeva da tempo. “Liquidati” in tempi brevissimi i primi 26.000 biglietti messi a disposizione dalla Figc, così come gli altri 5.000 in vendita nei giorni scorsi. A seguito dell’allargarsi della capienza al 100%, infatti, lo stadio sarà gremito in ogni ordine di posto consentito. A fare da “ciliegina” sulla torta anche altri 500 biglietti, restanti dalle promozioni e venduti nella giornata di ieri. Presenze che, insieme ad operatori e stampa, porteranno alla nazionale di Mancini la spinta di un pubblico di circa 32.000 persone.

Il capoluogo siciliano ha dunque risposto in massa al richiamo della nazionale italiana, vincitrice dell’ultimo campionato europeo ma ancora incerta di un posto ai prossimi Mondiali di Qatar 2022. Il calore di Palermo sarà certamente benzina per gli azzurri, giunti a Palermo nella giornata di ieri. La compagine di Mancini alloggia a “Villa Igea”, hotel che l’ultima volta che l’Italia era approdata a Palermo era chiuso per ristrutturazione. Era il 2019 quando la nazionale, ospite per l’occasione al  Palace Hotel di Mondello, vinse per 9-1 contro l’Armenia. Precedente benaugurante per i Mancini Boys, come lo è anche lo score degli azzurri al “Barbera”, precedentemente “La Favorita”. Per la nazionale italiana, infatti, ben tredici vittorie su quindici incontri disputati, un pareggio e una sola sconfitta, risalente al lontano ’94.

NAZIONALE PRONTA, MANCINI: “È SEMPRE STATO ENTUSIASMANTE GIOCARE IN QUESTA CITTÀ”

“Sappiamo che a Palermo come sempre troveremo un grande pubblico che ci sosterrà dall’inizio alla fine per questa partita che può avvicinarci al Mondiale. E’ sempre stato molto entusiasmante giocare in quella città”. Così il Ct azzurro, alla vigilia del match contro la Macedonia del Nord, prima tappa per l’accesso a Qatar 2022. Contemporaneamente il Portogallo di Cristiano Ronaldo affronterà la Turchia, nell’altra semifinale playoff. Da questi abbinamenti si decideranno le sorti degli azzurri, che se dovessero battere i balcanici approderebbero alla finale del prossimo 29 marzo. Una partita che, comunque andrà, la squadra di Mancini giocherà in trasferta.

Nella Macedonia del Nord sarà protagonista un ex rosanero, Aleksandar Trajkovski. Non ci sarà invece Ilija Nestorovski, al Palermo tra il 2016 e il 2019 con un bottino di 38 reti in 91 gare giocate. L’attaccante, tuttavia, reduce da poche apparizioni con la maglia dell’Udinese, con cui in tre anni ha messo a segno soli 5 centri, non è stato convocato per la gara del Barbera. Il pubblico di casa potrà riabbracciare invece, tra fila azzurre, gli ex idoli Salvatore Sirigu e Andrea Belotti.

 

 

Potrebbero interessarti