Home Dal resto della Sicilia Noto, fiamme in caserma: forse intimidazione per indagini su 17enne ucciso

Noto, fiamme in caserma: forse intimidazione per indagini su 17enne ucciso


Redazione

Sull'incendio indagano i carabinieri che al momento non escludono alcuna ipotesi. Tra queste, quella dell'intimidazione per le operazioni sul territorio dopo la morte di Paolo Mirabile

sparatoria

Incendio davanti alla caserma dei carabinieri di Noto, dove è caccia all’autore del gesto. Ad immortalarlo le telecamere di video sorveglianza, che mostrano qualcuno nell’atto di cospargere di benzina l’area e appiccare poi il fuoco.

L’incendio non ha causato danni, dal momento che i militari hanno subito provveduto a spegnerlo. Le indagini sono naturalmente in corso e non si esclude alcuna ipotesi; tra queste anche quella dell’intimidazione. I carabinieri del Comando provinciale di Siracusa, infatti, hanno condotto nelle ultime settimane diverse operazioni e sequestrato un elevato numero di armi. Il tutto a seguito dell’uccisione di Paolo Mirabile, 17enne morto all’inizio del mese a seguito della sparatoria che lo ha coinvolto mentre era in auto coi genitori.

I carabinieri dichiarano “obiettivo strategico, oggi ancor più di ieri” quello di “affermare che nel territorio non esistono zone franche”.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti