Home Politica Palermo, sportello antiracket e assegnazione beni confiscati: le proposte dalla settima Circoscrizione

Palermo, sportello antiracket e assegnazione beni confiscati: le proposte dalla settima Circoscrizione


Redazione PL

Presente stamani al consiglio della settima Circoscrizione il vicesindaco Carolina Varchi. Tra le varie richieste, quella di istituire uno sportello antiracket a sostegno degli imprenditori e dei commercianti

palermo

Il vicesindaco di Palermo Carolina Varchi ha incontrato questa mattina il consiglio della settima Circoscrizione per discutere di varie problematiche delle borgate marinare del capoluogo siciliano, con un ordine del giorno presentato dal capogruppo di Forza Italia Ferdinando Cusimano e a firma dei componenti Armetta, D’Asta, Vescovo e del Presidente Fiore.

Questione rifiuti in primo piano. Anche la settima circoscrizione sarà interessata dal piano di pulizia straordinario intrapreso da RAP e Reset. In tal senso sono anche state segnalate zone di maggiore criticità. Inoltre, anche in ottica di un prossimo decentramento, sull’esempio di Roma, Torino e Genova, come da programma del sindaco Lagalla, si è discusso della necessità di una digitalizzazione di un tutte le procedure amministrative che riguardano la Circoscrizione. Un altro punto all’ordine del giorno ha riguardato, infine, i piani aziendali della partecipata Rap.

PALERMO, BENI CONFISCATI: LE PROPOSTE

Durante l’incontro è stato chiesto al vice sindaco di istituire uno sportello antiracket a sostegno degli imprenditori e dei commercianti in tutte le circoscrizioni cittadine e presso lo sportello unico attività produttive, coinvolgendo anche le associazioni. E poi di attivare tutte le procedure necessarie affinché si contrasti l’esigenza abitativa con l’assegnazione dei beni confiscati alla criminalità mafiosa. Infine, la realizzare un parcheggio comunale nel quartiere “Vergine Maria”, in quanto area proveniente da confisca per mafia, e destinato in PRG a parcheggio.

“Ho ascoltato con interesse le proposte per l’utilizzo dei beni confiscati – dichiara il vice sindaco -. Il mio obiettivo è di non lasciarne alcuno inutilizzato, quindi bene utilizzo per emergenza abitativa come già facciamo e per attività sociali come sportello antiracket. L’amministrazione sarà vicina alle imprese e ai cittadini, valorizzando queste borgate marinare, anche tramite le circoscrizioni, il nostro sarà un decentramento operativo e funzionale”.

Il capogruppo di Forza Italia Ferdinando Cusimano ha espresso soddisfazione per la disponibilità e l’ascolto rivolto al consiglio di circoscrizione. L’auspicio è che quanto deliberato dal consiglio possa trovare concretezza, in modo particolare l’istituzione dello sportello antiracket a sostegno delle imprese e dei commercianti.

Foto da Facebook Carolina Varchi

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti