Home Cronaca Palermo, VII circoscrizione: Cusimano e Arnone denunciano stato abbandono

Palermo, VII circoscrizione: Cusimano e Arnone denunciano stato abbandono


Redazione

"La gente piano piano si abitua ai disservizi e al degrado", afferma il consigliere

degrado abbandono cusimano arnone

“Ogni anno la stessa storia. La gente piano piano si abitua ai disservizi ed al degrado, l’Amministrazione Comunale è assente, e per le strade le erbacce crescono a dismisura”. Così il consigliere di Italia Viva Ferdinando Cusimano.

Questa amministrazione – prosegue – non ha le capacità per poter continuare ad andare avanti. Basti pensare che per effettuare le potature degli alberi si aspettano anni. Reset non esegue il diserbo del verde anomalo perché Rap non gli paga gli interventi; nel frattempo a pagarne le conseguenze sono i cittadini e la città. Un caso paradossale, evidenzia Cusimano – è la nuova aiuola realizzata in via Palinuro. Ville e giardini non hanno nemmeno un progetto di come abbellire e curare il verde. Occorre un’inversione di rotta  ed una forte accelerazione, che porti Palermo all’efficienza ad al riordino dei servizi”.

MONDELLO “ABBANDONATA A SE STESSA”

Desidero manifestare, come presidentessa del comitato civico di Mondello creato da comuni cittadini, – afferma Maria Gabriella Arnone -che la nostra splendida borgata è abbandonata a se stessa. Non ci sono spazzini che puliscono le strade e tutti i marciapiedi sono in condizioni pietose. La Reset dovrebbe intervenire nella pulizia e manutenzione dei marciapiedi, l’illuminazione pubblica non è regolare, spesso i lampioni sono spenti, i cassonetti sono sempre pieni e diventano delle discariche.

I residenti sono costretti a spazzare davanti alle loro case – continua – per non parlare degli extracomunitari che invadono il lungomare abusivamente, togliendo decoro e bellezza alla piazza . Tutto questo verrà amplificato in estate quando l’afflusso di gente sarà maggiore. Noi residenti che paghiamo regolarmente le tasse desideriamo, anzi pretendiamo, che vengano fatti i basilari interventi, che possano rendere una città vivibile.

Riteniamo, – conclude – che un posto così bello debba essere valorizzato con interventi mirati e fatti con criterio per  permettere a residenti, commercianti e cittadini di potere godere appieno delle risorse del luogo“.

Potrebbero interessarti