Home Sport Palermo ladies open, sorteggiato il tabellone principale: l’intervista a Lucia Bronzetti

Palermo ladies open, sorteggiato il tabellone principale: l’intervista a Lucia Bronzetti


Giuseppe D'Agostino

L'atleta riminese: “Sono cresciuta dallo scorso anno, vorrei che vincesse un'italiana"

PALERMO

Sarà subito derby italiano ai 33mi Palermo Ladies Open. Il torneo WTA che si svolge sui campi in terra rossa del Country Time Club di Via dell’Olimpo è iniziato oggi con gli incontri del tabellone di qualificazione e con il sorteggio degli incontri del tabellone principale.

Nella parte alta del tabellone la testa di serie numero uno Martina Trevisan (numero 26 del ranking WTA) affronterà una qualificata. In caso di successo, la Trevisan affronterà la vincente dell’incontro tra l’altra azzurra Lucia Bronzetti e la cinese Xiyu Wang (numero 93 WTA). Sempre nella parte alta del sorteggio spicca il derby tutto italiano tra Sara Errani e Elisabetta Cocciaretto. La vincente affronterà con ogni probabilità la francese Caroline Garcia, testa di serie numero cinque. Sempre nella parte alta, Jasmine Paolini avrà un primo turno ostico contro la slovacca Schmiedlova (numero 76 WTA). L’altra azzurra già inserita in tabellone con una “wild card”, Lucrezia Stefanini (numero 193 WTA) se la vedrà al primo turno contro l’ungherese Udvardy che la precede di quasi cento posti nel ranking.

Sul tabellone principale e sulle sue possibilità di ben figurare al torneo palermitano, ha parlato Lucia Bronzetti. La 23enne atleta riminese, attualmente numero 78 del ranking WTA, è reduce da una stagione positiva culminata con una semifinale al torneo di Rabat e un successo nel torneo ITF di Chiasso. La parabola ascendente della tennista romagnola iniziò proprio l’anno scorso al torneo di Palermo, dove grazie ad una wild card si mise in mostra per la prima volta in un torneo WTA, raggiungendo i quarti di finale.

BRONZETTI: “SONO FIDUCIOSA”

“Dall’anno scorso sono cresciuta tanto, mi sento più completa e competitiva. Ho alzato il mio livello di gioco e sono fiduciosa. Per quanto riguarda la mia avversaria di primo turno non l’ho mai affrontata e ora la studierò bene in attesa dell’incontro di lunedì”.

La Bronzetti, in conferenza stampa, dà un’occhiata al sorteggio e non nasconde le difficoltà del torneo. “Sto giocando bene, a Losanna ho perso al primo turno al terzo set con la Potapova che poi è arrivata in semifinale. Magari se vincevo potevo arrivarci io. Quest’anno il livello è molto alto rispetto all’anno scorso e sarà molto più difficile andare avanti”.

Importante per la tennista azzurra anche l’esperienza di quest’anno nei tornei sull’erba e a Wimbledon. “Ho accelerato di più i tempi di gioco soprattutto servizio e risposta, e i tre tornei sull’erba che ho giocato mi hanno permesso di migliorare aspetti del mio gioco come i colpi in back e palle corte che ora sento di gestire meglio”.

A Palermo non vince un’italiana dal 2013 (il successo andò a Roberta Vinci), ma la Bronzetti non si sbilancia sulle sue possibilità. “In tabellone ci sono tenniste che stanno giocando molto bene e la sorpresa è sempre dietro l’angolo. Io proverò a sorprendere come l’anno scorso ma spero che comunque alla fine sia una tennista italiana a vincere”.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti