Home Eventi, tv e spettacolo Palermo Spiritual Ensemble, tra jubilee e tradizione gospel degli USA

Palermo Spiritual Ensemble, tra jubilee e tradizione gospel degli USA


Marianna La Barbera

Il gruppo si esibirà il prossimo 29 dicembre al Circolo Unificato di Palermo, in piazza Santa Oliva 5

Palermo Spiritual Ensemble è un gruppo costituito da varie tipologie vocali.
Una realtà gospel tutta palermitana che vanta collaborazioni prestigiose ed esperienze significative nel panorama della musica nazionale.
A farne parte, sono Anna Bonomolo, Gabriella Portallo, Beppe Vella, Vito De Canzio, Giampiero Militello (voci), Diego Spitaleri (piano), Dino Pizzuto (tastiere), Vincenzo Noto (basso) e Sebastiano Alioto (batteria).
Nomi di grande talento che propongono un concerto per il prossimo 29 dicembre al Circolo Unificato di Palermo – l’ex Circolo degli Ufficialiin piazza Santa Oliva 5, a partire dalle 20:30.
Una serata ispirata al jubilee americano e alla tradizione gospel degli States.
Si entra solo se muniti di green pass e mascherina.
Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il 389.0035290.

LO SPETTACOLO

In attività da trenta anni, lo spettacolo vanta numerose repliche di successo, tenutesi in diverse occasioni per l’Azienda Provinciale del Turismo di Palermo e per moltissimi Comuni, sia in Sicilia che nel resto d’Italia.
Ma anche per gli assessorati alla Cultura della Regione Siciliana, del Comune e della Provincia Regionale di Palermo.
Un successo che, negli anni, ha mantenuto inalterato l’appeal presso il pubblico, mettendo insieme il jubilee nero americano più tradizionale e le esecuzioni austere del bel canto.
Decisamente più vicine, queste ultime, alla religiosità e al modo di pregare europeo proprio dei bianchi.

Uno spettacolo che unisce il jubilee nero-americano più tradizionale e le esecuzioni austere del bel canto
Uno spettacolo che unisce il jubilee nero-americano più tradizionale e le esecuzioni austere del bel canto

IL GRUPPO

Il gruppo Palermo Spiritual Ensemble si è esibito al Teatro Antico di Taormina in qualità di opening band dell’ European Tour 1997 degli Earth Wind & Fire.
Tra gli appuntamenti più importanti ai quali ha partecipato, figura la trasmissione televisiva della Rai “Unomattina”.
Altrettanto rilevante, l’inaugurazione della stagione estiva del 1998 al Teatro Massimo di Palermo, a fianco dello storico gruppo irlandese The Chieftains.
Nella stessa location e nello stesso anno, in ottobre, si è esibito in occasione del congresso nazionale dell’industria farmaceutica Malesci.
Senza dimenticare le manifestazioni dell’attore Jerry Calà, in occasione della gara nautica a tappe “Abbate Primatist ‘98” e il Galà-concerto per la Croce Rossa Italiana al Teatro Filarmonico di Verona.
Nel 1999, hanno anche partecipato alla realizzazione del cd “Nostra signora degli autogrill” di Francesco Baccini.

LE COLLABORAZIONI PRESTIGIOSE NEGLI ANNI 2000

Tra gli estimatori del gruppo Palermo Spiritual Ensemble, c’è anche il critico della Rai Vincenzo Mollica.
Il gruppo ha partecipato, nell’agosto del 2000, alla rubrica del Tg 1 “DoReCiakGulp” e, nel mese di ottobre dello stesso anno, alla trasmissione televisiva “Taratatà”.
Nell’estate del 2001, si esibisce al “Womad”, la manifestazione creata dall’ex leader dei Genesis Peter Gabriel.
Insieme al Premio Oscar Nicola Piovani e alla cantautrice Carmen Consoli, ha inoltre preso parte a “Taoarte” nell’inverno del 2002.
Ha partecipato inoltre alle edizioni 2003, 2004 e 2008 della “Settimana di Musica Sacra” di Monreale.
In ambito televisivo, il gruppo ha registrato grande apprezzamento nel 2007, al Galà Natalizio di Rete 4, al fianco di Ivana Spagna, Al Bano, Piero Mazzocchetti e Cecilia Gasdìa.

LA STIMA DI RENZO ARBORE

A esprimere particolare apprezzamento per il gruppo palermitano è stato Renzo Arbore.
“Dalla vita non si finisce mai di imparare -ha affermato – sì, lo so che non è una frase nuova o originale”.
” Ma è certamente nuovo o originale sapere che gospel e spirituals – sottolinea – possano nascere, nutrirsi e svilupparsi non soltanto nella terra dei piantatori di cotone, ma anche in quella degli spiantatori di fichi d’india”.
“Una mia vecchia e attuale passione – spiega – su cui pensavo di saper molto”.
I Palermo Spiritual Ensemble sono sorprendenti – ha detto lo showman pugliese – per bravura e fedeltà ai modelli, per avere assimilato e fatto loro quel blue misterioso che ama chi ama questa musica”.
“Misteri della Sicilia e dei siciliani”, ha concluso.

Potrebbero interessarti