Home Cronaca di Palermo Parco Ninni Cassarà, una petizione per ottenere bonifica e riapertura

Parco Ninni Cassarà, una petizione per ottenere bonifica e riapertura


Michele Cusumano

All'evento sono intervenuti diversi rappresentanti delle istituzioni locali, regionali e nazionali, tra cui l'assessore Alberto Samonà. Presenti anche amici e colleghi di Ninni Cassarà

parco ninni cassarà

“Nonostante la pioggia, grande successo per la petizione organizzata da Lega giovani al fine di avviare la bonifica per ottenere la riapertura del Parco Ninni Cassarà – ha affermato la coordinatrice provinciale Elisabetta Luparello -. La fruizione del parco deve ritornare possibile, sia per i residenti che per tutta la cittadinanza, senza dimenticare i ragazzi che vivono e frequentano la cittadella universitaria, che si trova proprio adiacente al parco”.

Intervenuti all’iniziativa, oltre a persone vicine al compianto vicequestore barbaramente ucciso da cosa nostra, anche rappresentanti delle istituzioni locali, regionali e nazionali. Tra questi l’assessore regionali ai beni culturali Alberto Samonà. Presenti anche il consigliere Alessandro Anello, l’onorevole Vincenzo Figuccia, ed il senatore Luca Briziarelli, vicepresidente della commissione bilaterale ecoreati.

“Ringrazio sentitamente per la presenza amici e colleghi di Ninni Cassarà e componenti della scorta di Giovanni Falcone. La chiusura del parco fa ancora più male, se si considera che è dedicato a lui – ha proseguito la Luparello-. La lotta alla mafia in difesa della legalità passa anche da questo. Inutile riempirsi la bocca di dichiarazioni vuote e poi offendere la memoria di una vittima della mafia lasciando per anni un parco in queste condizioni.”

“AREE VERDI PRIORITA’ PER PALERMO”

La presenza dello Stato e la lotta alla mafia passano anche da testimonianze come questa – ha affermato il senatore Briziarelli -. Lavoreremo per individuare risorse anche attraverso il coinvolgimento di associazioni, cittadini e imprese attraverso i fondi previsti dal Geobonus; uno strumento introdotto dalla Legge di bilancio 2019, che sarà a breve attivato grazie al decreto attuativo che, tra le altre finalità, prevede risorse proprio per la bonifica di aree da amianto.

Come Lega – affermano Figuccia e Anello – ci impegneremo a tutti i livelli per bonificare e riaprire il parco. Questo sarà il primo di una lunga serie di interventi per rimediare ai guasti dell’Amministrazione Orlando. I parchi e le aree verdi devono rappresentare una priorità per Palermo, che è una delle città con i maggiori problemi di traffico in Europa. Come commissari comunale e provinciale riteniamo l’apertura del parco Cassarà una priorità.

Per questo – proseguono – nell’attesa che ad Aprile cambi la catastrofica gestione dell’amministrazione Orlando, lavoreremo per segnalare e risolvere le maggiori criticità presenti nei parchi cittadini. Sosterremo convintamente l’iniziativa della Lega giovani, sia con la presenza e il supporto alle prossime iniziative per la raccolta di firme, che attraverso la presentazione a Palazzo delle Aquile di un atto di indirizzo che impegni l’Amministrazione Comunale in tal senso.

Potrebbero interessarti