Home Eventi, tv e spettacolo Parco Villa Filippina, al via la stagione estiva tra eventi e spettacoli

Parco Villa Filippina, al via la stagione estiva tra eventi e spettacoli


Marianna La Barbera

Nello storico giardino in piazza San Francesco di Paola 18 a Palermo, una lunga programmazione che terminerà a settembre con la Festa nazionale dell'Unità

Parco Villa Filippina si appresta a vivere un’intensa stagione di incontri, concerti e iniziative di forte impatto sociale.
Dal teatro comico alla musica, dalle serate all’insegna dell’astronomia fino ai dibattiti politici, il Parco in piazza San Francesco di Paola 18, tra i primi giardini storici della città di Palermo, si conferma tra i poli aggregativi per eccellenza del territorio.
In realtà, era già un luogo vocato alla socialità e all’intrattenimento nella prima metà del Novecento.
Periodo in cui vi furono allocati un cinematografo e un piccolo teatro attivi sin dalla costruzione.
Due realtà che, tuttavia, conobbero una fase di grande fulgore nei primi anni ottanta, quando il nome era ancora “Aaron”.
Per tutto il corso del decennio e dei successivi anni novanta, l’attività artistica fu molto intensa e particolarmente apprezzata dai palermitani.
Tra i più assidui frequentatori del Parco Villa Filippina figurava anche il magistrato Giovanni Falcone.
Dal 6 luglio sino al prossimo 18 settembre, il Parco propone una programmazione ricchissima, nei due palchi di ottocento – quello grande –  e cento posti – il piccolo, adiacente all’area ristoro –  allestiti nei diecimila metri quadri dello storico spazio nel cuore della città.

TANTI PARTNERS E COLLABORAZIONI PER IL PROGRAMMA ESTIVO 

Il cartellone messo a punto per luglio, agosto e settembre vede la collaborazione con numerose realtà pubbliche e private.
Ovvero, teatri cittadini, soggetti politici e istituzionali e organizzazioni che afferiscono al mondo dello spettacolo.
Tutti gli eventi della stagione estiva del Parco di Villa Filippina, inoltre, beneficiano del supporto di Riolo, Forst, Moak e Tenute Orestiadi.
Dopo il successo della rassegna “Una marina di libri“, tenutasi nel 2022 per il secondo anno consecutivo a Villa Filippina, l’associazione “Urania” di Marcello Barrale e Lisa Cosentino – che gestisce dal 2018 il Parco cittadino – si prepara all’estate.
“Annunciamo la nostra quarta stagione – dichiarano – con la volontà di offrire uno spazio polifunzionale, sempre più attrattivo e aperto a tutti”.
“Uno spazio – precisano – che accoglierà manifestazioni di grande rilievo , come la Festa nazionale dell’Unità, per la prima  volta a Palermo”.
Festa che, dal 9 al 18 settembre, chiuderà la stagione estiva del Parco Villa Filippina tra dibattiti politici, confronti e momenti di intrattenimento.

Marcello Barrale dell’associazione “Urania”, che dal 2018 gestisce il Parco cittadino

Altro elemento da sottolineare, l’intensificazione della collaborazione con il Teatro Libero, che conclude la seconda stagione estiva a Villa Filippina, con il Teatro Ditirammu e con organizzazioni dello spettacolo come Agave Spettacoli.

GLI OMAGGI A FRANCO BATTIATO

In un cartellone così attento alla cultura, non poteva certo mancare il tributo a una delle figure artistiche siciliane più iconiche e innovative di tutti i tempi, il Maestro Franco Battiato.
Due i momenti dedicati al grande cantautore catanese, scomparso nel 2021.
Il primo, giovedì 4 agosto, con lo spettacolo teatrale “E ti vengo a cercare”, tratto dal libro, che reca lo stesso titolo, di  Andrea Scanzi.
Il giornalista salirà sul palco insieme al musicista Gianluca Di Febo, leader dei Terza Corsia che canterà e suonerà alcuni brani significativi.
Il libro e lo spettacolo ripercorrono la carriera di Franco Battiato, tra le massime espressioni della musica italiana, con alcune incursioni nei suoi studi di linguista, nel cinema, nell’opera, nella pittura, nella religione e nella meditazione.
In particolare, Andrea Scanzi toccherà il periodo d’oro compreso tra il 1979 , anno di pubblicazione de “L’era del cinghiale bianco” fino a “Gommalacca” nel 1998.
Il tutto, senza dimenticare gli esordi all’insegna della sperimentazione e gli ultimi lavori discografici.
Il secondo, sabato 3 settembre, con Carla Bissi, all’anagrafe dello spettacolo Alice, che renderà omaggio all’amico e collega.
“Alice canta Battiato” è il titolo dell’evento che vedrà protagonista la raffinata  e colta cantautrice, vincitrice del Festival di Sanremo nel 1981 con “Per Elisa”.
Nel 2016, i due artisti hanno dato vita a un tour che ha registrato il sold out.
Un sodalizio, il loro, fondato sulle assonanze culturali e sulle profonde affinità che li hanno sempre legati.

SPAZIO AL FOOD

Lo scorso 1 luglio, si è tenuta l’inaugurazione dell’area ristoro del “Monsù“, il cui nome è intimamente legato alla storia della cucina siciliana nel settecento.
Proprio il secolo che vide la nascita di Villa Filippina, precisamente nel 1755.
La denominazione “monsù”  infatti, deriva dall’appellativo dato ai cuochi di origine francese, la cui presenza era fortemente voluta, nel Sud Italia, tra le famiglie nobili durante il Regno borbonico.
“Monsù” deriva dal francese “monsieur”, cioè signore.
Il nuovo concept dell’area ristoro offrirà la possibilità di cenare o gustare un aperitivo nelle serate in cui si terranno gli spettacoli e in tutti i fine settimana estivi, a partire dalle 19:30.
Negli stessi spazi del Parco Villa Filippina, ci sarà inoltre l’opportunità di realizzare diversi tipi di eventi, dalle feste ai convegni passando per le ricorrenze di ogni genere.
A disposizione degli ospiti, un menù rinnovato con una grande varietà di pizze e panini, street food siciliano, cocktails, birre, vini e soft drinks.
Per informazioni e prenotazioni, è possibile rivolgersi al numero 389.1335731.

MUSICA, DANZA, DEVOZIONE, TEMI SOCIALI

Villa Filippina ospiterà alcune eventi del “Palermo Pride” nei giorni venerdì 8 e sabato 9 luglio.
“Madrino” del tradizionale appuntamento dei diritti della comunità LGBT sarà l’attore Giuseppe Fiorello, che ha da poco concluso la lavorazione del suo primo film da regista.
Una storia liberamente ispirata alla vicenda di Giorgio e Toni, i due ragazzi uccisi a Giarre nel 1980.
Villa Filippina, inoltre, sarà la tappa conclusiva del corteo di sabato che partirà dal Foro Italico.
In programma, anche il “Palermo Pride suona” che vedrà l’esibizione di artisti di fama nazionale.
Tra essi, La Rappresentante di Lista, che ha donato al Pride il suo inno, il nuovo singolo dal titolo “Diva”.
Non mancheranno i momenti dedicati al fervore religioso e alla tradizione.
In primis, alla Santuzza, con il Festino del Ditirammu dal titolo “U Triunfu di Santa Rosalia” previsto per mercoledì 13 luglio.
Canti e danze a cura della storica compagnia folk, dedicati alla Patrona di Palermo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti