Home Eventi, tv e spettacolo “Piantiamo Speranza”: Palermo ricorda il commerciante Daniele Discrede

“Piantiamo Speranza”: Palermo ricorda il commerciante Daniele Discrede


Marianna La Barbera

Diverse le iniziative commemorative in programma il 24 e 25 maggio, in occasione dell'ottavo anniversario dell'omicidio dell'uomo, all'epoca appena quarantunenne

Piantiamo Speranza” è il titolo che racchiude alcune iniziative in memoria di Daniele Discrede, ucciso il 24 maggio del 2014.
Il commerciante palermitano rimase vittima di un tentativo di rapina avvenuto nel suo negozio “New Cash & Carry” a Palermo, al civico 92 di via Roccazzo.
Stessa via in cui, dopo un lungo e proficuo lavoro condotto dal Comitato spontaneo “Verità e Giustizia per Daniele Discrede” con il Comune di Palermo, è stato identificato uno spazio verde, all’angolo con via Cartagine.
Un’area che da tempo versava in stato di abbandono e dove una lapide commemorativa dedicata a Daniele è stata posta l’anno scorso.
E dove, grazie all’impegno congiunto del Comitato e dell’amministrazione , nuove piante cresceranno.
Un gesto simbolico ma di grande valore.
“Piantiamo Speranza” è un’ulteriore testimonianza di impegno da parte della famiglia e della comunità solidale che ha circondato d’affetto Daniele Discrede.
Specialmente dopo la sentenza di archiviazione con la quale la Procura della Repubblica ha messo, almeno per ora, la parola fine alla vicenda criminale.

IL CASO

“Piantiamo Speranza” indica, già dal titolo, la volontà di eternare, attraverso un’azione che inneggia alla speranza, il ricordo di Daniele Discrede.
Un uomo di poco più di quarant’anni che lavorava onestamente e per il quale la vita si è conclusa in modo atroce.
Freddato con alcuni colpi di pistola sotto gli occhi della figlia di appena otto anni e derubato di un borsello con quattromila e cinquecento euro.
“In memoria di Daniele Discrede, commerciante caduto al lavoro per mano vile. Uomo libero, generoso e coraggioso” sono le parole che si leggono sulla lapide.
Un modo per non dimenticare e tenere viva l’attenzione su un omicidio irrisolto.
I colpevoli, infatti, non sono mai stati identificati, malgrado le riprese delle telecamere.
Il caso è stato archiviato.

L’INIZIATIVA

Le maestranze del Coime e della Reset, su progetto degli uffici tecnici del Comune di Palermo, hanno bonificato l’area e rimesso in sesto le aiuole esistenti.
La lapide è stata collocata nella passerella creata nell’ambito stesso del progetto.
Nel sito, precisamente nell’aiuola dedicata a Daniele, alcune piante decorative saranno sistemate insieme a una piantina di pomelia.

“Affinchè – spiega il Comitato – un futuro migliore cresca su un terreno fertile, con alberi forti e rigogliosi”.
Alla cerimonia di piantumazione, in programma per martedì 24 maggio alle 18:30,  prenderanno parte giovani, bambini e famiglie.
La manifestazione è aperta a tutti: chiunque lo vorrà, potrà deporre un fiore in ricordo del commerciante palermitano, nel giorno dell’efferato delitto avvenuto otto anni addietro, al civico 92 di via Roccazzo.

GLI ALTRI EVENTI

“Piantiamo Speranza” prevede anche altri momenti di riflessione in memoria di Daniele Discrede.
Sia il 24 maggio che mercoledì 25 alle 21:00, infatti, al Teatro “San Domenico Savio” in via Giovanni Evangelista Di Blasi 102/b, andrà in scena “Totò Termini” .
La commedia di Sergio Gargano, interpretata dalla compagnia “Ssà Benerica” ha il merito di dileggiare, con irriverenza e ironia, gli atteggiamenti e la mentalità tipici della mafia.
L’incasso sarà devoluto in beneficenza.
Il “Comitato Giustizia e verità per Daniele Discrede” è partner dello spettacolo teatrale e contribuisce all’iniziativa solidale.
Nel corso della rappresentazione è in programma un ricordo di Daniele Discrede.

IL COINVOLGIMENTO DELLE SCUOLE 

Lo scorso 9 maggio, nella Scuola Media  dell’Istituto Comprensivo “Giuliana Saladino” del CEP, si è tenuto il tradizionale incontro annuale con gli studenti delle terze classi.
Obiettivo principale, sensibilizzare le nuove generazioni sul tema della violenza mafiosa e criminale che ancora incombe su Palermo.
Gli studenti hanno elaborato dei componimenti in merito. 
I più meritevoli hanno ricevuto in omaggio dei libri da parte del Comitato “Giustizia e Verità per Daniele”.

 

 

Potrebbero interessarti