Home Cultura Premio internazionale di poesia “Città di Marineo”, designati i vincitori

Premio internazionale di poesia “Città di Marineo”, designati i vincitori


Marianna La Barbera

Un riconoscimento speciale è stato assegnato all'attore palermitano Claudio Gioè. La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 4 settembre

Makàri

 Ennio Cavalli sale sul podio del Premio internazionale di poesia “Città di Marineo”, giunto alla quarantasettesima edizione. 
Il poeta e giornalista romagnolo ha conquistato il primo posto nella sezione dedicata alla poesia edita in lingua italiana con la raccolta di versi “Amore manifesto” pubblicata dalla casa editrice La nave di Teseo.
Sono risultati finalisti con le loro raccolte i poeti Carla De Angelis e Vittorio Guarino, con “Tutto il tempo sul petto” e “Inversi spettri”, entrambe a cura di Fara Editore. 
Nicola Grato con “Di notte gli angeli e le formiche” e Guglielmo Peralta “Sul far della poesia”, tutte e due edite da Spazio Cultura e Raffaele Manduca con “Restò solo voce” di Edizioni Nulla Die. 
Lo ha decretato la giuria composta da Flora Di Legami, Aldo Gerbino, Michele Sacco Messineo, Giovanni Pirrone, Ida Rampolla del Tindaro, Tommaso Romano e Ciro Spataro.

Ciro Spataro e Giampiero Ingrassia, vincitore del Premio nell’ambito della quarantacinquesima edizione 

È stato proprio quest’ultimo a fondare negli anni settanta, insieme ai giovani del Circolo Culturale Cattolico di Marineo, in provincia di Palermo, il prestigioso Premio che annovera quattro sezioni.
Oltre alla poesia in lingua italiana edita, figurano infatti la poesia in lingua siciliana inedita, la poesia in lingua siciliana edita e la sezione speciale internazionale.

IL PREMIO SPECIALE INTERNAZIONALE 

Ogni anno, la giuria assegna un prestigioso riconoscimento a una personalità autorevole sotto il profilo culturale, in considerazione del complesso della sua attività. 
Nell’ambito della quarantasettesima edizione, a ricevere il Premio Speciale Internazionale sarà l’attore palermitano Claudio Gioè
“Un figlio della nostra terra – recita la motivazione – dalle grandi qualità artistiche che, con umiltà e professionalità, è riuscito a imporsi all’attenzione del grande pubblico”. 
“L’attore – si legge ancora – è diventato un volto significativo del cinema, del teatro e della televisione: una carriera notevole per un talento versatile”.
Secondo la giuria, inoltre, Claudio Gioè “ha dimostrato la duttilità di calarsi in ruoli e generi diversi tra loro, offrendo sempre straordinarie performances”.

Il Premio è stato fondato negli anni settanta dal Circolo Culturale Cattolico 

“La scelta della Giuria- spiega Salvatore Arnone, presidente del Circolo Culturale, ente organizzatore della manifestazione –  è stata più che mai appropriata”.
“Sia per la bravura dell’attore – precisa – che per lo stimolo notevole dato alle nuove generazioni”. 
I giovani riscoprono così la proficua l’interazione tra il teatro e la poesia nella società contemporanea. 

I VINCITORI DELLE ALTRE SEZIONI 

Nella sezione edita in lingua siciliana, primo premio ex aequo per Gabriella Rossitto e Angelo Abbate.
I due poeti sono rispettivamente autori delle raccolte “Saracina” a cura di Algra Editore e la “La me Sicilia”, pubblicata da Editrice Urso.
Primo premio a Salvatore Schilifò, invece, nella sezione inediti in lingua siciliana per la lirica “Halycòs”.
I poeti risultati finalisti sono Vincenzo AielloGiovanni Canzoneri, autori delle liriche “Lu scrusciu d’u silenziu” e  “Lu viddanu”. 
E ancora, le liriche di Jana Carcara con “Biati dd’occhi”, Giovanna Fileccia con “Na cucchiarata di suli” e Michela Rinaudo La Mattina, con “Lu libbru di l’arma”.
La giuria inoltre ha deciso di assegnare la targa “Francesco Grisi” al compositore Marco Betta, sovrintendente della Fondazione del Teatro Massimo di Palermo.
“Per la qualità del suo impegno musicale – si legge nelle motivazioni – e l’originalità della sua produzione artistica”.
“Nelle sue opere ha armonizzato – precisa la giuria – la musica delle antiche culture mediterranee con la grande tradizione classica e soprattutto con la musica del nostro tempo”.

L’ ASSEGNAZIONE DEI PREMI

La cerimonia di premiazione, a cura del Circolo Culturale,  si terrà domenica 4 settembre nella storica piazza Castello di Marineo alle 18:00. 
Il compito di presentare l’evento – che si avvale della collaborazione di Marcello Scorsone, direttore della Galleria Studio 71 – è affidato a Katiuska Falbo. 
La voce narrante, invece, sarà quella di Marisa Palermo.  
 A consegnare i premi ai vincitori saranno gli artisti Antonella Affronti, Alessandro Bronzini, Elio Corrao, Gery Scalzo e Tiziana Viola Massa. 
Una scelta che si rinnova per il quinto anno e che testimonia la simbiosi tra arte e versi poetici.
I talenti coinvolti, accomunati dalla condivisione dello spirito dell’evento marinese, credono infatti nell’unicità dell’arte quale strumento privilegiato per far emergere il valore comunicativo della poesia. 

   

Potrebbero interessarti

Palermo Live
Giornale online con notizie riguardanti la città di Palermo