Home Politica Regionali, Musumeci dopo le dimissioni: “Il candidato del centrodestra? Il presidente uscente”

Regionali, Musumeci dopo le dimissioni: “Il candidato del centrodestra? Il presidente uscente”


Redazione PL

Le dichiarazioni del presidente della Regione all'indomani dell'annuncio delle dimissioni

musumeci

Nello Musumeci ha annunciato ieri sera le dimissioni dalla carica di presidente della Regione Siciliana. Una decisione che non indica, tuttavia, necessariamente la volontà di abbandonare il ruolo, anzi.

Incalzato dai giornalisti a Catania, in occasione della  posa della prima pietra della cittadella giudiziaria, il governatore ha detto la sua sul prossimo candidato della coalizione.

“Il candidato? Il candidato del centrodestra è il presidente della Regione Siciliana uscente. Fino a quando la coalizione non dirà: ‘No, Musumeci non può essere, ce n’è un altro'”. Così ha dichiarato, aggiungendo: “Siamo con lo stesso governo dall’inizio. Con gli stessi assessori. Abbiamo fatto giunta ieri e un’altra ce ne sarà lunedì. Abbiamo lavorato tranquillamente con l’impegno di sempre”.

“La coalizione – ha aggiunto Musumeci – deve eventualmente trovare un candidato che non sia catanese, perché una delle accusa è questa, che sono catanese; che non sia antipatico, perché pare che io sia antipatico; che non sia alto 1,85. Quindi qualcuno con una statura un po’ più bassa, che non sia stato mai coerente idealmente, cioè che abbia fatto il saltabanchi, che abbia avuto problemi giudiziari, perché chi non li ha avuti non può fare il presidente della Regione. È facile o non è facile trovare un candidato…?”. 

MUSUMECI, LE DIMISSIONI E LA RICANDIDATURA

Parole che riecheggiano quanto affermato nel video condiviso ieri sera su Facebook. Il presidente della Regione uscente aveva infatti manifestato già la sua volontà a ricandidarsi.

Sono pronto a guidare la coalizione di centrodestra per la vittoria – aveva detto -. Per garantire per la seconda volta che la nostra coalizione possa guidare le sorti della Regione Sicilia”. Poi aveva aggiunto: “Per me l’unità della coalizione è più importante di qualunque, pur legittima aspirazione a continuare il lavoro avviato cinque anni fa e nuove iniziative, ho detto: ‘Se sono realmente divisivo, se non è un capriccio di qualcuno, io posso benissimo fare un passo di lato’“.

CONTINUA A LEGGERE

Dimissioni Musumeci da presidente della Regione, Meloni: “Lodevole spirito istituzionale”

 

 

Potrebbero interessarti