Home Cronaca Palermo, Orlando e i divieti: spiagge chiuse, limiti aree pedonali e alcol

Palermo, Orlando e i divieti: spiagge chiuse, limiti aree pedonali e alcol


Redazione

Il sindaco di Palermo conferma massima disponibilità alla collaborazione interistituzionale e al confronto con le categorie economiche ma nel più rigoroso rispetto delle regole anti contagio

Movida palermo

Si è svolto stamane, in modalità da remoto, un incontro congiunto del Prefetto Giuseppe Forlani e del Sindaco del Comune di Palermo, Leoluca Orlando. Presenti i rappresentanti delle Associazioni rappresentative Confcommercio, Confesercenti e Assoimprese. Incontro nel corso del quale è stato svolto un ampio confronto sul tema delle prossime auspicate riaperture delle attività economiche, connesse al possibile transito
della Sicilia nell’ambita “zona gialla”. Il Prefetto Forlani ha sottolineato l’esigenza di continuare a garantire la puntuale osservanza delle cautele indispensabili ai fini del contenimento della diffusione del contagio. Ciò nel pieno rispetto dei vigenti protocolli, per “proteggere le riaperture” e assicurarne il mantenimento, a beneficio della collettività e degli stessi operatori economici, già provati dal protrarsi delle limitazioni allo svolgimento delle attività.

ORLANDO DA’ MASSIMA DISPONIBILITA’

Il Sindaco Orlando ha confermato la massima disponibilità alla collaborazione interistituzionale e al confronto con le categorie economiche. Particolare riferimento al settore della ristorazione, fortemente penalizzato dalle restrizioni anticovid. Viene assicurata la massima celerità nella definizione dei procedimenti amministrativi per l’utilizzo del suolo pubblico. Quest’ultima condizione indispensabile per il riavvio delle attività degli esercizi che non dispongono già di spazi all’aperto.

Orlando

I DIVIETI A PALERMO

Nel corso della riunione, sono state, inoltre, illustrate e condivise le misure disposte con l’ordinanza urgente e contingibile in corso di adozione da parte dello stesso Sindaco di Palermo. Orlando ha disposto, tra l’altro, il divieto di accesso in tutte le spiagge fino al 15 maggio p.v.. Il divieto di attività sportive in tutte le aree pedonali, la proroga del contingentamento degli accessi di talune aree cittadine, quali via Spinuzza, P.zza Sant’Anna e Mondello. Il divieto sarà esteso anche a Piazza Magione, nonché del divieto di vendita di alcoolici dopo le ore 18.00.

FORZE DI POLIZIE VIGENTI A TUTELA SALUTE PUBBLICA

I vertici delle Forze di Polizia territoriali hanno confermato l’impegno a proseguire nelle attività di controllo delle persone e degli esercizi commerciali. Ciò nell’ottica di una piena convergenza verso il comune obiettivo di garantire una ripresa delle attività economiche. Ripresa che risulti nel contempo realizzata nel rispetto delle misure vigenti a tutela della salute pubblica oltre che idonea a non inficiare il mantenimento delle condizioni per la prosecuzione delle attività stesse.

MASSIMA ADESIONE DA PARTE DELLE SIGLE DEL MONDO DEL LAVORO

I presidenti delle Associazioni Confcommercio, Confesercenti e Assoimprese hanno unanimemente assicurato la massima adesione all’appello al senso di responsabilità rivolto dalle istituzioni ai titolari di attività economiche. Si garantisce il massimo impegno alla corretta osservanza delle vigenti disposizioni in funzione anticontagio, a beneficio della stessa sopravvivenza delle imprese. Hanno, inoltre, espresso la volontà di fornire un contributo concreto, attraverso il più diffuso ricorso ai servizi di sicurezza sussidiaria. Ciò grazie all’impiego di guardie particolari giurate presso gli esercizi commerciali, in funzione di controllo del rispetto delle misure di distanziamento e dell’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, soprattutto nei fine settimana. Il confronto aperto con gli operatori economici, proseguirà nei prossimi giorni, anche
in vista dell’approssimarsi della riapertura della stagione balneare.

Potrebbero interessarti