Home Economia e lavoro Ryanair, da Palermo l’operativo più grande di sempre: annunciate 4 nuove rotte

Ryanair, da Palermo l’operativo più grande di sempre: annunciate 4 nuove rotte


Redazione PL

Via anche alla promozione con tariffe disponibili a partire da soli 21,99 € per viaggi fino a ottobre 2022

ryanair

Ryanair annuncia l’operativo più grande di sempre da Palermo. La compagnia aerea numero uno in Europa e in Italia ha infatti reso noto oggi, 21 giugno, l’arrivo di un ulteriore aeromobile basato, consistente in $100 milioni in più di investimento. E poi le 39 rotte, tra cui 4 nuove con destinazioni come Baden-Baden, Barcellona, Edimburgo e Genova.

I cinque aerei di Ryanair basati a Palermo rappresentano un investimento di oltre 500 milioni di dollari. Si andranno così a supportare più di 150 posti di lavoro altamente retribuiti nel settore dell’aviazione e più di 3. 300 posti di lavoro indiretti a Palermo.

L’offerta di Ryanair per l’estate

In sintesi, dunque, l’operativo di Ryanair per l’estate 2022 su Palermo offrirà:

• 5 aerei basati;
• 500 milioni di dollari di investimenti sull’aeroporto di Palermo;
• 39 rotte totali incluse 4 nuove destinazioni come Baden-Baden, Barcellona, Edimburgo e Genova;
• Più di 530 voli a settimana;
• Oltre 3.300 posti di lavoro totali.

Ryanair opererà più di 530 voli settimanali per l’estate 2022 (+38% rispetto alla S19 pre-pandemia) per dare ai propri clienti a Palermo un’abbondanza di scelta verso le principali destinazioni europee, come Parigi, Roma e Madrid. Spazio anche alle mete di vacanza come Barcellona, Berlino o Pisa, dando inoltre al turismo incoming una spinta necessaria dopo due estati perse.

I clienti di Palermo possono pianificare una fuga alle tariffe più basse da soli 21,99 € a tratta fino a ottobre 2022. Queste sono disponibili solo sul sito Ryanair.com.

“In qualità di compagnia aerea n. 1 in Italia, Ryanair è lieta di annunciare l’incremento della propria capacità questa estate sulla propria base a Palermo, con l’aggiunta di un quinto aeromobile basato. I clienti hanno una vasta scelta con oltre 530 voli settimanali su 39 rotte; tra cui 4 nuovi collegamenti estivi per Baden-Baden, Barcellona, Edimburgo e Genova”. Così ha dichiarato Mauro Bolla, Country Manager di Ryanair per l’Italia, a Palermo.

“Operazioni efficienti e tariffe aeroportuali competitive sono le basi da cui Ryanair può fornire una crescita del traffico a lungo termine e una maggiore connettività. Abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri partner nell’aeroporto di Palermo per garantire questa crescita e migliorare i servizi per coloro che vivono, lavorano o desiderano visitare Palermo e la Sicilia”.

“Chiediamo l’eliminazione della tassa sul turismo”

“Per accelerare la ripresa del turismo – ha aggiunto Bolla  – chiediamo al Governo Italiano di eliminare su tutti i viaggi aerei dal 2022 al 2025 la “tassa sul turismo”, che sta danneggiando la competitività degli aeroporti italiani rispetto a quelli europei. L’eliminazione di questa tassa faciliterebbe una rapida ripresa del traffico aereo italiano e dei posti di lavoro grazie alle tariffe basse e al piano di crescita a lungo termine di Ryanair”.

“Per consentire ai nostri clienti da/per Palermo di prenotare la loro vacanza estiva al prezzo più basso, lanciamo una promozione con tariffe disponibili a partire da soli 21,99 € per viaggi fino a ottobre 2022, che devono essere prenotati entro giovedì 23 giugno. Dal momento che queste tariffe super basse andranno a ruba rapidamente, i clienti sono invitati ad affrettarsi ad accedere a www.ryanair.com per evitare di perderle”.

“Si consolida la partnership con Ryanair, compagnia che ha contribuito in maniera decisa all’aumento dei passeggeri da e per l’aeroporto internazionale “Falcone Borsellino” di Palermo”. Così ha commentato Giovanni Scalia, CEO di Gesap, società di gestione dello scalo aereo palermitano. “La programmazione di questa stagione estiva conferma il solido rapporto commerciale, che ormai dura da tempo, con la compagnia, che continua a investire sull’aeroporto e sul territorio”.

CONTINUA A LEGGERE

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti