Home Sport Salita dei Monti Iblei, più di 200 i piloti iscritti

Salita dei Monti Iblei, più di 200 i piloti iscritti


Mirko Valenti

Grande partecipazione per la gara conclusiva del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud e del Campionato Siciliano

Salita dei Monti Iblei

5.350 metri, questa è la lunghezza delle manche della Salita dei Monti Iblei e anche la distanza che separa i piloti del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud e del Campionato Siciliano alla fine della stagione.

Il tracciato, ricavato sulla SP 7 tra l’area artigianale ed il centro storico di Chiaramonte Gulfi (RG), torna alla lunghezza ridotta come dichiarato dal Vice Sindaco Elga Alescio: “Stiamo svolgendo un lavoro intenso e la fatica si fa sentire, ma era importante dare continuità alla nostra competizione per la quale abbiamo scelto di tornare alla versione accorciata del percorso a 5.300 metri”.

Grande soddisfazione anche da parte degli organizzatori, i Cinquecentisti Chiaramontani, con il presidente Paolo Gulino che dichiara: “Finalmente i Cinquecentisti Chiaramontani organizzano la loro gara di casa, siamo titolari di licenza e quindi possiamo lavorare direttamente sulla nostra gara, come forza interna. Non è più necessario doverci affidare ad organizzatori esterni. Il nostro impegno, come quello di chi ama la Monti Iblei è massimo”.

Salita dei Monti Iblei, la gara delle moderne

Nel fine settimana tra l’8 e il 9 ottobre a contendersi la vittoria ci sarà sicuramente il pilota trapanese Francesco Conticelli, autore di un finale di stagione veramente entusiasmante al volante di una Nova Proto 01 Zytec di 3000 cc. Altro pilota da tenere sicuramente d’occhio è il catanese Franco Caruso su Norma M20 FC Zytec della scuderia comisana Best Lap.

A difendere l’onore dei piloti di casa ci sarà l’espertissimo Giovanni Cassibba, otto vittorie in carriera alla Monti Iblei fin dal 1988, alla guida della sua Osella PA30, e come nelle migliori dinastie anche il figlio Samuele prenderà parte alla gara di casa al volante di una Nova Proto Sinergy V8 di classe 2000.

Classe 2000 che sarà molto combattuta, oltre a Cassibba jr saranno protagonisti il neo campione italiano under 25 Luigi Fazzino e i portacolori della CST Sport Luca Caruso su Norma M20 Fc Honda e il reggino Luca Litigato su Osella PA 21S Honda.

Tra le 1600 la sfida è tra il palermitano Ninni Rotolo su Osella PA21 Suzuki e il calabrese Francesco Ferragina su Elia Avri St 09 Suzuki. Tra le vetture motorizzate 1400 la contesa è a tre, Salvatore Reina e Salvatore Caruso su Elia Avrio, mentre la trapanese Francesca Aiuto, si schiera su Radical.

Salita dei Monti Iblei, la gara delle storiche

Ciro Barbaccia proverà a bissare il successo ottenuto tra le auto storiche alla Coppa Nissena su Stenger BMW 2500, il pilota – preparatore palermitano dovrà vedersela con le Lucchini SN di Antonio Piazza e Manlio Munafò.

In terzo raggruppamento merita particolare attenzione la FIAT 128 del messinese Salvatore Caristi e la BMW 2000 del campano, siciliano di adozione, Francesco Avitabile.

Potrebbero interessarti