Home SportPallanuoto Secondo colpo di mercato del Telimar: arriva lo statunitense Max Irving

Secondo colpo di mercato del Telimar: arriva lo statunitense Max Irving


Redazione

Californiano, classe 1995, ha già giocato nel campionato di A1 con il Posillipo nella stagione 2017/18. Lascia il Club dell'Addaura Migliaccio, ancora in sospeso Galioto

Max Irving

Il Telimar mette a segno un altro grande colpo di mercato: dopo il croato Andrija Basic, dagli USA arriva Max Irving.
 
Classe 1995, nato a Long Beach, in California, Maxwell Bruce Irving – questo il suo nome all’anagrafe – è una vecchia conoscenza del campionato italiano di A1, avendo militato nel Posillipo nel corso della stagione 2017/2018 dove ha giocato con Luca Marziali, dopo aver vinto con l’UCLA i campionati universitari USA e partecipato ai Mondiali di Budapest con la nazionale statunitense. Nella rosa della selezione a stelle e strisce fin dalle giovanili, al momento sta disputando le Super Final di World League a Tbilisi ed è reduce dalle vittorie nel Girone B sul Giappone e sulla Georgia, in cui è stato nominato miglior giocatore del match.

Max Irving arriva a Palermo dopo tre stagioni passate in Grecia, due all’Hydraikos, con cui ha disputato la LEN Euro Cup, poi nel Pireo con l’Olympiacos, con cui quest’anno ha conquistato lo scudetto in campionato e la Coppa di Grecia, oltre ad aver partecipato alla Champions League in cui ha realizzato 13 goal. Nel suo palmares internazionale, Irving può annoverare anche la vittoria della Coppa Intercontinentale ad Auckland nel 2018 e dei Pan American Games del 2019 a Lima, oltre alla partecipazione ai Mondiali di Gwangju nel 2019.

Il californiano, da qualche anno punto di forza della nazionale statunitense, si aggiunge così alla rosa del Club dell’Addaura.

Irving: “Entusiasta di far parte del Telimar”

Max Irving, nuovo acquisto Telimar: «Sono entusiasta di entrare a far parte del Telimar, un club con grandi ambizioni, sia in Campionato che in LEN Euro Cup, e con il quale sono sicuro che riusciremo a consolidare questi nostri importanti obiettivi».

Giliberti: “Irving ideale per il nostro sistema di gioco”

Marcello Giliberti, presidente Telimar: «Da oltre un mese eravamo alla ricerca di un giocatore di qualità per posizione 1, che potesse andare a sostituire Luca Damonte, in partenza per l’Ungheria. Abbiamo avuto trattative molto avanzate con importanti giocatori di nazionalità italiana, croata, serba, greca ed australiana, sia mancini che destri, per andare a coprire questo ruolo, ed alla fine siamo riusciti a perfezionare un accordo con Max, che riteniamo sia il giocatore ideale per il nostro sistema di gioco, veloce, caratterizzato da un grande movimento, sia in attacco che in difesa.  Max è un giocatore esperto che ci consentirà insieme a Basic di mantenere alto il nostro standard, onorando sia il Campionato che la LEN Euro Cup».

Massimiliano Migliaccio Telimar
Massimiliano Migliaccio

Parte Migliaccio, incerto il rinnovo di Galioto

Dopo gli innesti di Basic e Irving, si dividono invece le strade tra il Club dell’Addaura e Massimiliano Migliaccio. «Lo ringraziamo per il preziosissimo contributo che ci ha dato in questi anni», spiega Giliberti. «Con lui abbiamo caparbiamente prima scalato la A2 e poi ci siamo proiettati verso la alta classifica di A1. Rispetto ai canoni prefissati per questa nuova stagione, la sua posizione in acqua purtroppo non è più funzionale per il nostro programma».

Ancora in sospeso l’accordo con il difensore del centro Gabriele Galioto, punto fermo della prima squadra del Telimar da una decina di anni a questa parte.

Potrebbero interessarti