Home SportCalcio Serie C: il Palermo fatica, la Ternana vola

Serie C: il Palermo fatica, la Ternana vola


Redazione

Palermo

Se ne sono andate 22 giornate di questo campionato di Serie C Girone C edizione 2020-2021 e sino a ora il Palermo ha reso al di sotto delle aspettative. Dopo la promozione dalla Serie D conquistata l’anno passato, i rosanero erano attesi a un campionato di vertice ma per il momento non sono ancora riusciti a ingranare la marcia giusta. I siciliani restano tuttavia a stretto contatto con la zona playoff. In testa alla classifica c’è invece la Ternana, l’unica squadra ancora imbattuta in Europa, che dopo cinque vittorie consecutive è stata fermata sul pareggio proprio dalla compagine palermitana, autrice in quell’occasione di una grande prestazione d’orgoglio.

La Ternana vola, il Bari arranca

Al giro di boa del campionato, la Ternana non ha ancora perso una partita e gli umbri, con 16 vittorie, cinque pareggi e nessuna sconfitta, sono in testa alla classifica con un vantaggio sul Bari secondo che di settimana in settimana diviene sempre più marcato. Le Fere, grazie agli straordinari sforzi economici del presidente Bandecchi, all’incredibile lavoro di un uomo di calcio come Cristiano Lucarelli e a un gruppo che sembra destinato a vincere il campionato a mani basse, stanno recitando il ruolo di ammazza campionato come in Serie C non avveniva da tempo. Alle spalle degli umbri, ma a grande distanza, c’è invece il Bari che alla vigilia della stagione era stato accreditato da tutti come la squadra da battere. I pugliesi, dopo aver tenuto il passo dei rossoverdi nella prima fase di stagione, nelle ultime giornate sembrano aver gettato la spugna, come confermato anche dalla recente sconfitta casalinga arrivata contro una Viterbese tutt’altro che irresistibile. Come accade sempre in queste occasioni, l’allenatore Auteri è stato individuato come l’unico responsabile, ma la sensazione è che tra dirigenza e presidenza i colpevoli siano diversi. Grazie anche al contratto di sponsorizzazione tecnica con Kappa, negli ultimi anni il presidente De Laurentiis ha speso molto, ma non è ancora riuscito a mettere in piedi una squadra in grado di vincere il campionato. Anche l’anno scorso i galletti furono sorpresi, e in quell’occasione ad arrivare prima fu la Reggina, con i calabresi che condussero la classifica dalla prima all’ultima giornata. E così all’8 di febbraio, così come avviene in Premier League dove secondo le scommesse sportive di Betway, a quota 1,05, il Manchester City di Pep Guardiola è ormai la favorita indiscussa per la vittoria del campionato, anche nel Girone C di Serie C c’è una squadra lanciatissima al trionfo: la Ternana di mister Lucarelli.

Il Palermo continua a deludere

Sino a ora il Palermo si è reso protagonista di una stagione altalenante, con i rosanero che hanno alternato dei periodi positivi ad altri da dimenticare. A un avvio terribile, che aveva costretto Santana e compagni all’ultimo posto, erano seguite diverse settimane in cui la squadra palermitana aveva dimostrato di poter risalire la classifica. Nelle ultime cinque giornate, tuttavia, i rosanero hanno subìto una nuova involuzione e hanno raccolto solo tre dei quindici punti a disposizione. Ciononostante, soprattutto nelle zone di centro classifica, regna l’equilibrio e oggi il Palermo è a un solo punto dal decimo posto che garantirebbe l’accesso ai playoff e a sei punti dal quarto posto attualmente occupato dal Catania. Gli etnei, rinfrancati anche dalla ormai certa acquisizione delle quote maggioritarie del club da parte del ricco avvocato e imprenditore italoamericano Tacopina, sono reduci da due vittorie e un pareggio nelle ultime tre gare e puntano con forza al secondo posto attualmente occupato dal Bari. I pugliesi, oltre a pensare alla Ternana, dovranno infatti guardarsi le spalle anche dalla rimonta delle inseguitrici che stanno iniziando a trovare una buona continuità di risultati.

Nonostante dal mercato non siano arrivati giocatori in grado di far compiere alla squadra il salto di qualità, da qui alla fine del campionato il Palermo dovrà necessariamente cambiare volto. La squadra insicura, impaurita e disorganizzata delle ultime uscite dovrà giocoforza cedere il passo a una squadra leggera e spensierata e la sensazione è che se dovesse arrivare un salto di qualità a livello mentale di colpo i rosanero riuscirebbero a trovare il gioco e le gambe richieste per ambire a un campionato di vertice.

Potrebbero interessarti