Home Dal mondo Stati Uniti, 18enne armato di fucile entra in un supermercato e spara: almeno dieci morti

Stati Uniti, 18enne armato di fucile entra in un supermercato e spara: almeno dieci morti


Redazione PL

supermercato

Tragedia sabato pomeriggio in un supermercato di Buffalo a New York negli Stati Uniti. Un ragazzo di 18 anni, Payton Gendron, armato con un fucile semiautomatico, in tuta mimetica e giubbotto antiproiettile è entrato nell’esercizio commerciale cominciando a sparare verso i clienti ed i dipendenti. Almeno dieci i morti e tre feriti. Il giovane, dopo aver fatto una diretta social dell’attacco, si è consegnato alla Polizia come riferito da alcuni testimoni.

La popolazione bianca diminuisce“, ha scritto Gendron in un suo manifesto cospirazionista il quale si identifica come seguace delle teorie secondo cui si vuole sostituire i bianchi con altre razze. La Polizia, durante una conferenza stampa, ha fatto sapere che sta indagando per crimine d’odio e motivati da un violento estremismo razzista. Inoltre la scelta del supermercato da colpire non sarebbe stata casuale: infatti  l’area è a maggioranza afroamericana.

“LA POPOLAZIONE BIANCA DIMINUISCE”

Nel video che il killer ha girato e pubblicato su Twitch, piattaforma per il live streaming, si vedono scene terribili di come vengono colpite le persone dentro il supermercato. “Voglio che capiate una sola cosa da questo scritto. Devono cambiare i tassi di natalità dei bianchi. La popolazione bianca diminuisce. Per mantenere la sua popolazione bisogna arrivare a un tasso di fertilità…che nell’Occidente dev’essere di circa 2.06 figli per donna“. Queste sono solo alcune delle affermazioni che Gendron ha riportato nel suo manifesto cospirazionista di  circa 106 pagine. In passato il diciottenne era finito nel mirino della Polizia per minacce.

Potrebbero interessarti