Home SportPallanuoto TeLiMar, tre su tre e passaggio automatico al secondo turno di LEN Euro Cup

TeLiMar, tre su tre e passaggio automatico al secondo turno di LEN Euro Cup


Redazione

La vittoria contro la svizzera Carouge consacra matematicamente la squadra del patron Giliberti al secondo turno in LEN Euro Cup

Foto Telimar Pallanuoto 2021/22

Dopo aver battuto i catalani del Sant Andreu e i russi dello Shturm Ruza, in LEN Euro Cup il Telimar si prende con decisione anche la terza vittoria che significa passaggio automatico al secondo turno.

Nella terza giornata di Sebenico, i palermitani trascinano come una valanga gli svizzeri della Carouge Natation. Una partita a senso unico, come dimostra il risultato finale di 33-1. Ampio turn over per la squadra allenata da Baldineti, che oltre a Vlahovic e Di Patti, fa riposare anche Nicosia e tra i pali schiera Washburn fin dal primo minuto. Perfetto l’approccio al match sia in difesa che in attacco, con tante soluzioni provate dai palermitani anche in proiezione del match decisivo di oggi contro i padroni di casa del Solaris Sibenik (ore 11:45).

La cronaca

Vita facile per il Telimar che monopolizza il match sin dai primi secondi di gioco, andando sul +4 con due reti fotocopia in superiorità numerica di Marziali, che segna anche subito dopo la terza a uomini pari. Il 4-0 lo sigla Occhione. Gli svizzeri reagiscono sfruttando l’uomo in più con un tiro dalla distanza di Gazzini, ma i palermitani continuano ad allungare con Del Basso, Lo Cascio e Turchini per chiudere il primo quarto sul 7-1.

Il Telimar prosegue il break iniziato nel primo tempo: vanno a segno Irving su uomo in più, Raineri e Occhione che trasformano due rigori, Del Basso a uomini pari, di nuovo Irving in superiorità, poi ancora Del Basso e Raineri. Del Basso e Turchini chiudono il parziale sul punteggio totale di 16-1.

In avvio della seconda metà della partita, Del Basso e Turchini portano i palermitani sul 18-1. Gloria anche per Washburn che impedisce a Pirat di andare a rete dai cinque metri. Poi Fabiano e Lo Dico e di nuovo Fabiano a uomini pari, Marziali in più e Fabiano su rigore per chiudere il terzo tempo sul 23-1.

Il capitano Lo Cascio apre le marcature dell’ultimo quarto del match, che continuano a senso unico con Irving, Lo Dico, di nuovo Irving questa volta su uomo in più, Turchini, Occhione su rigore e poi di nuovo Turchini e due reti di Del Basso con la prima in superiorità numerica. È Turchini, però, a fissare il risultato sul definitivo 33-1.

Lo Cascio: “Qui in Croazia per il primo posto nel girone”

A suonare la carica per il match di oggi è il capitano Francesco Lo Cascio: «Sarà una partita difficilissima, quella contro i padroni di casa del Solaris Sibenik – dice -. Sono i favoriti e sono davvero forti. Ma noi vogliamo giocare bene, dare il massimo così per come abbiamo fatto in questi giorni. Stiamo continuando a costruire il nostro gioco, abbiamo provato molti schemi da quando siamo qui in Croazia – sottolinea -, perché in ottica primo posto nel girone anche la differenza reti può essere fondamentale».

Potrebbero interessarti