Home Dal resto della Sicilia Traffico e spaccio di droga tra le località turistiche messinesi: 3 arresti

Traffico e spaccio di droga tra le località turistiche messinesi: 3 arresti


Redazione PL

Tre arresti e altri due indagati

scampagnata

I Carabinieri di Messina hanno arrestato tre persone per traffico e detenzione ai fini spaccio di droga, rapina e estorsione. L’operazione denominata “La torre di Messina” ha permesso di smantellare una banda che gestiva una rete di distribuzione di sostanze stupefacenti nelle località turistiche messinesi. In particolare tra Taormina e Giardini Naxos.

L’indagine è nata dopo la denuncia di un giovane 24enne di aver subito un’aggressione nella notte del 3 agosto 2017, mentre si trovava nel centro di Taormina. Con una vistosa ferita al volto, aveva raccontato ai militari di essere stato avvicinato da tre soggetti che gli hanno intimato di seguirli in un parcheggio appartato; qui lo avrebbero percosso e rubato il portafoglio con all’interno circa 40 euro. Dalle indagini è emerso che l’aggressione era scaturita dal tentativo di riscossione di un debito di 80 euro che la vittima aveva maturato nei confronti degli aggressori per l’acquisto di sostanza stupefacente, avvenuto alcuni mesi prima in un locale di Giardini Naxos.

I tre arrestati acquistavano la droga, marijuana e cocaina, dalle piazze di Catania. Successivamente la rivendevano tra i locali della movida di località turistiche come Taormina e Giardini Naxos. Il ricorso alla violenza, alle rapine e alle intimidazioni era di routine nella banda per ricevere il denaro frutto della vendita della sostanza stupefacente.

Torre Luca e Messina Giuseppe, rintracciati rispettivamente nelle province di Catania e Trapani, si trovano agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni; mentre Russo Cateno si trova già ristretto presso il carcere di Vibo Valentia per altri reati. Nell’indagine ci sono altri due indagati in stato di libertà.

Potrebbero interessarti