Home Salute e benessere Vaccini, Musumeci: “In Sicilia clima di paura immotivato”

Vaccini, Musumeci: “In Sicilia clima di paura immotivato”


Francesca Catalano

"Ruggero Razza? Uno dei migliori assessori alla Salute degli ultimi 75 anni"

zona arancione

“In Sicilia la morte dei 5 concittadini dopo avere fatto il vaccino Astrazeneca ha creato una psicosi, c’è un clima di paura immotivato, bisogna neutralizzarlo”. Così a SkyTg24 il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, rispondendo a una domanda sui ritardi nella somministrazione dei vaccini agli over 80.

“Quando il generale Figliuolo è venuto in Sicilia, noi eravamo tra le prime tre per vaccini – ha aggiunto Musumeci – Avendo avuto 5 morti dopo la somministrazione di Astrazeneca, e io sono tra quelli che sostengono che fare Astrazeneca è più sicuro rispetto a non fare il vaccino, in Sicilia si è creata la psicosi. Noi siamo in condizione di potere dare vaccino alla parte rimanente degli ultra 80enni, purtroppo c’è un rifiuto. Ma abbiamo messo in campo un sistema per coinvolgerli”. 

“RAZZA TRA I MIGLIORI ASSESSORI DEGLI ULTIMI 75 ANNI”

L’attenzione si sposta, poi, sull’inchiesta della Procura di Trapani, poi passata per competenza a Palermo, sui presunti dati falsi Covid trasmessi all’Iss. “Ruggero Razza è stato fra i migliori assessori che la Sicilia ha avuto in 75 anni, questa è l’unica certezza. In una terra come la nostra, Razza ha dato lezioni di stile istituzionale, si è dimesso dopo mezz’ora per una frase infelice”.

“Sulla frase di Razza, ‘spalmiamo i morti’, finita nelle intercettazioni dell’inchiesta, Musumeci ha aggiunto: “E’ una frase da criminale? Da mafioso? Certo, è stata frase infelice. Lasciamo lavorare i magistrati: se qualcuno ha sbagliato pagherà, se qualcuno non ha sbagliato in tanti dovranno dare delle scuse”.

Potrebbero interessarti