Home Salute e benessere Vaccino antinfluenzale somministrato anche in farmacia, c’è l’accordo

Vaccino antinfluenzale somministrato anche in farmacia, c’è l’accordo


Redazione

Il vaccino antinfluenzale potrà essere somministrato anche in farmacia. C'è il via libera del ministero. Ecco chi potrà ricevere la dose.

vaccino

Il vaccino antinfluenzale potrà essere somministrato anche nelle farmacie. E’ stato infatti raggiunto l’accordo fra Federfarma Governo, Regioni, Province Autonome e Assofarm. In Sicilia la campagna anti-influenzale partirà il 25 ottobre.

Vaccino antinfluenzale in farmacia, chi potrà farlo

Potranno ricevere il vaccino antinfluenzale in farmacia tutti i cittadini maggiorenni, anche quelli per i quali la vaccinazione è offerta gratuitamente dal Servizio Sanitario. Una volta effettuata l’anamnesi e acquisito il consenso informato del paziente, la somministrazione avverrà in piena sicurezza in aree dedicate, interne o esterne alla farmacia, e sarà possibile anche durante gli orari di chiusura.

Vaccini contro il Covid e l’influenza somministrati insieme

In Sicilia, come nel resto d’Italia, il ministero della Salute ha dato il via libera alla co-somministrazione nella stessa seduta del vaccino anti-Covid e di quello antinfluenzale. Potrà riguardare i soggetti eleggibili alla vaccinazione antinfluenzale e che devono ricevere la terza dose anti-Covid. Tra questi ci sonoad esempio gli anziani over-80. Così pure, coloro che oltre all’antinfluenzale devono ricevere ancora la prima o seconda dose anti-Covid. 

L’accordo con le farmacie

“Ringrazio il Ministro della Salute Roberto Speranza per aver voluto valorizzare, ancora una volta, la professionalità del farmacista e il nuovo modello di farmacia dei servizi, che si conferma un fondamentale anello di congiunzione tra cittadini e Servizio Sanitario Nazionale”. Lo afferma il presidente di Federfarma Marco Cossolo.

“Questo protocollo d’intesa ribadisce il ruolo svolto dalle farmacie italiane in qualità di presidio sanitario di prossimità sul territorio fin dall’inizio della pandemia”, prosegue Cossolo.

“Grazie all’intesa raggiunta, le farmacie daranno un contributo determinante all’ampliamento della copertura vaccinale contro l’influenza. Come stanno già facendo per la copertura vaccinale contro il Covid, mettendo in linea il nostro Paese con le migliori pratiche europee”, dichiara il segretario nazionale di Federfarma Roberto Tobia.

Potrebbero interessarti