Home Dall'Italia Vaccino con avambraccio in silicone per ottenere Green Pass: denunciato

Vaccino con avambraccio in silicone per ottenere Green Pass: denunciato


Redazione

A smascherare l'uomo un'infermiera che si era insospettita dal colore e la percezione al tatto del silicone

vaccinazione

Un uomo di 50 anni si è presentato in un hub vaccinale di Biella con un avambraccio in silicone. Il suo scopo era quello di far finta di sottoporsi al vaccino per ottenere il Green Pass. Un piano, però, smascherato da un’infermiera insospettita dal colore e la percezione al tatto del silicone nonostante quest’ultimo somigliasse molto alla pelle vera di una persona. L’operatrice sanitaria ha invitato l’uomo di far vedere tutto il braccio, una volta scoperto il cinquantenne avrebbe chiesto di chiudere un occhio. Per l’uomo è scattata la denuncia, l’Asl ha inoltre segnalato il caso alla Procura.

Uomo con avambraccio in silicone: “Gesto grave”

Il caso rasenta il ridicolo, se non fosse che parliamo di un gesto di una gravità enorme, inaccettabile di fronte al sacrificio che la pandemia sta facendo pagare a tutta la comunità”. Così hanno commentato l’episodio il governatore del Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Icardi. “La prontezza e la bravura dell’operatrice hanno rovinato i piani di questo soggetto che ora ne risponderà alla giustizia. Il nostro grazie va, invece, a tutti gli operatori sanitari impegnati ininterrottamente da mesi nella nostra campagna vaccinale senza mai abbassare l’attenzione e la professionalità, a cominciare proprio da chi ha agito con prontezza a Biella“.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Potrebbero interessarti