Home Cronaca VIDEO| Anna Corona in una scuola di Palermo, genitori: “Siamo preoccupati”

VIDEO| Anna Corona in una scuola di Palermo, genitori: “Siamo preoccupati”


Redazione

I genitori della scuola elementare di Palermo Emanuela Loi sono preoccupati dalla presenza di Anna Corona come collaboratrice scolastica. Si tratta dell'ex moglie di Piero Pulizzi, padre di Denise Pipitone, la bimba di 4 anni scomparsa da Mazara del Vallo il primo settembre del 2004.

Preoccupazione tra alcune mamme della scuola elementare Emanuela Loi di Passo di Rigano, dove quest’anno come collaboratrice scolastica ci sarà Anna Corona. Si tratta dell’ex moglie di Piero Pulizzi, padre di Denise Pipitone, la bimba di 4 anni scomparsa da Mazara del Vallo il primo settembre del 2004.

Tante mamme, nel primo giorno di scuola, sono andate a protestare con la preside dell’Emanuela Loi, la professoressa Rosaria Corona. Quest’ultima – riferiscono alcune mamme – ha tenuto innanzitutto a precisare di non essere imparentata in alcun modo con la nuova collaboratrice. Ha poi spiegato di non aver alcun potere sull’assegnazione del personale Ata e ha garantito che Anna Corona ha mansioni che la tengono lontana dagli allievi che frequentano l’istituto.

Alcuni genitori promettono battaglia: tra le iniziative è possibile che sia avviata una raccolta firme mentre alcuni minacciano di far cambiare scuola al proprio figlio. “Anna Corona ha un passato che preoccupa e che fa sospettare. Falla lavorare in un contesto dove ci sono bambini indifesi non mi è sembrata la decisione giusta“, afferma a Palermo Live una delle mamme dei bambini che frequentano la scuola nel quartiere Passo di Rigano.

Ci sono anche mamme che non sono particolarmente preoccupate della presenza di Anna Corona nell’istituto frequentato dal proprio figlio. “Se la signora lavora e sta al suo posto non vedo il motivo di preoccuparmi – dice un’altra mamma, Miriam Spampinato -. Certo avrei preferito, soprattutto per le altre mamme, che l’avessero messa in una scuola superiore. Secondo me a Palermo quando si viene a sapere di una persona indagata, scatta la preoccupazione nei genitori“.

VIDEO

Le interviste ai genitori della scuola Emanuela Loi

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Potrebbero interessarti