Home Cronaca Cinisi, masso cade su un’auto: incidente sulla Palermo – Mazara

Cinisi, masso cade su un’auto: incidente sulla Palermo – Mazara


Redazione

Sono tre le auto coinvolte nell'incidente sulla A29: dopo che il masso ha infatti investito il primo mezzo, una seconda auto lo ha preso in pieno non riuscendo a evitare l'impatto. Infine, un terzo veicolo ha investito il conducente sceso dall'auto distrutta.

cinisi

Incidente sulla A29 Palermo – Mazara, all’altezza di Cinisi, dove un masso staccatosi dal costone roccioso è finito su un’auto in transito. Alla guida, un giovane medico di Castellammare del Golfo, il cardiologo Simone Lazzara.

Il mezzo, finito contro il guard rail, è stato preso in pieno da un’altra auto che non è riuscita ad evitare l’impatto. Poi l’urto contro un terzo veicolo che ha investito Lazzara, intanto uscito dall’auto distrutta. Nonostante la drammaticità dei fatti, accaduti nella serata del 28 novembre, il medico ha riportato solo alcune lesioni non gravi.

Incidente a Cinisi, le parole del sindaco di Castellammare

“Ci auguriamo che il dottor Simone Lazzara guarisca quanto più velocemente possibile: il terribile incidente ripropone il problema, da noi più volte affrontato, della necessità della messa in sicurezza dei costoni rocciosi”. A dichiararlo è il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Rizzo.

“Ricordo che dal costone tufaceo sulla ex 187 che porta alla stazione ferroviaria di Castellammare, ben due cedimenti non hanno fortunatamente avuto gravi conseguenze solo per puro caso come avvenuto anche a Cinisi. Il primo tratto del costone è stato messo in sicurezza con intervento urgente e finanziamento della protezione civile regionale; adesso, per la seconda più recente frana dallo stesso costone, a breve partiranno i lavori. Bisogna comprendere che occorre agire mitigando il rischio idrogeologico per l’incolumità dei cittadini nonostante i disagi che alcuni interventi portano ma che in caso di cedimenti sono assolutamente necessari come la chiusura di alcuni assi viari”.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti