Home Eventi, tv e spettacolo “E’ viva la musica”: riparte la Fondazione Orchestra sinfonica siciliana

“E’ viva la musica”: riparte la Fondazione Orchestra sinfonica siciliana


Michele Sardo

Si torna a far musica con il pubblico in presenza nei teatri al chiuso. Il Politeama di Palermo pronto a risuonare delle note della più famosa delle orchestre siciliane.

La musica è viva anzi, “È viva la musica“. Riparte l’attività concertistica della Fondazione Orchestra sinfonica siciliana nel segno della presenza e della volontà di “riabbracciare” il pubblico attraverso le note che in questi mesi hanno risuonato in un teatro chiuso e raggiunto dal pubblico solo attraverso i canali streaming. Dal prossimo fine settimana sarà, dunque, possibile ascoltare le note di Mozart, Beethoven e Mahler al Teatro Politeama.

STAGIONE ESTIVA RICCA DI APPUNTAMENTI

Due le produzioni in programma, con quattro concerti complessivi che verranno diretti dal maestro Nicola Luisotti: il 29 e 30 maggio e il 5 e 6 giugno. Un programma musicale realizzato nei mesi scorsi e sposato dall’attuale commissario della Fondazione, Nicola Tarantino, nominato ad aprile dall’assessore regionale al Turismo Manlio Messina, e dalla nuova direttrice artistica, Gianna Fratta. Due produzioni che chiudono la stagione invernale con l’apertura al pubblico secondo quanto previsto dall’ultimo decreto del governo in merito al contrasto e contenimento della pandemia da Covid-19 e facendo da preludio ad una stagione estiva ricca di appuntamenti.

IL RIABBRACCIO COL PUBBLICO

“L’OSS riapre al pubblico con due produzioni che vedono sul podio Nicola Luisotti, uno dei più apprezzati direttori contemporanei – commenta la direttrice artistica – il Maestro sarà impegnato in due programmi musicali eterogenei e di grande interesse, con la presenza di solisti di assoluto pregio internazionale: il pianista Andrea Lucchesini e il baritono Artur Rucinski. Saranno le note di Mozart, Beethoven e Mahler a risuonare in un Politeama desideroso di accogliere, finalmente in presenza, un pubblico che da tempo aspetta di tornare nei luoghi della cultura, allo spettacolo dal vivo, all’emozione del rito del concerto”.

Il dettaglio del programma

Concerto per pianoforte e orchestra K595 di Wolfgang Amadeus Mozart e Sinfonia n. 6 (Pastorale) di Ludwig van Beethoven sono le musiche in programma nei concerti di sabato 29 (ore 17.30) e domenica 30 maggio (ore 11). Al pianoforte Andrea Lucchesini, musicista apprezzato sin da giovanissimo nel panorama internazionale con la vittoria del Concorso Internazionale “Dino Ciani” presso il Teatro alla Scala di Milano. Suona da allora in tutto il mondo con orchestre prestigiose ed i più grandi direttori, suscitando l’entusiasmo del pubblico per la combinazione tra solidità di impianto formale nelle sue esecuzioni, estrema cura del suono, raffinatezza timbrica e naturale capacità comunicativa.

IL RITORNO DEL MAESTRO NICOLA LUISOTTI

A dirigere l’Orchestra Sinfonica Siciliana torna Nicola Luisotti, protagonista a dicembre dei concerti in streaming della Foss. Direttore Ospite Principale del Teatro Real di Madrid, Luisotti è stato Direttore Musicale dell’Opera di San Francisco dal 2009 al 2018, dove ha diretto oltre quaranta produzioni tra opere e concerti dal suo debutto nel 2005. Nel 2018 è stato insignito della San Francisco Opera Medal per i suoi meriti artistici.

LA MUSICA DI LUISOTTI UN SUCCESSO PLANETARIO

Brillante interprete anche nel repertorio sinfonico, ha collaborato con varie orchestre sinfoniche tra cui San Francisco Symphony, Filarmonica della Scala, Cleveland Orchestra, Philadelphia Orchestra, Atlanta Symphony, London Philharmonia Orchestra, Orchestre de Paris, Filarmonica di Berlino, Bavarian Radio Orchestra, Orchestra di Santa Cecilia di Roma, Orchestra Sinfonica di Madrid, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Tokyo Symphony e NHK Orchestra.

PROTAGONISTA IL BARITONO ARTUR RUCINSKI

Per i concerti del 5 (alle 17.30) e 6 giugno (alle 11) protagonista sarà il baritono Artur Rucinski. Studia all’Accademia della Musica di Varsavia e debutta nel 2002 all’Opera di Varsavia nel ruolo di Eugene Onegin. Nel corso degli anni sviluppa un vasto repertorio, anche concertistico, dove è molto apprezzato; ha collaborato con Wiener Konzerthaus, Wiener Musikverein, Radio Symphonie Orchester Wien e Deutsche Symphonie Orchester Berlin. Ha lavorato con direttori del calibro di Daniel Barenboim, Valery Gerghiev, Kirill Petrenko, Nello Santi e Nicola Luisotti. I due artisti si ritroveranno insieme in questo concerto dell’OSS con brani del compositore austriaco Gustav Mahler: Kindertotenlieder e Sinfonia n. 1 in re maggiore (Il Titano).

Il bartitono Artur Rucinski

Musica sì ma con precauzioni: Prenotazioni da lunedì 24 maggio

L’accesso e la permanenza in sala saranno regolati dalle norme anti Covid, tra queste: controllo della temperatura all’ingresso e igienizzazione delle mani, obbligo di indossare la mascherina per l’intera permanenza in teatro, distanza di almeno un metro tra una postazione e l’altra, igienizzazione delle sedute degli spettatori e di aree, superfici, luoghi di passaggio di tutti gli ambienti accessibili alla fruizione pubblica prima di ogni spettacolo. Le prenotazioni saranno possibili da lunedì 24 maggio. Insomma, si torna a far musica.

Potrebbero interessarti